Oggi, 2 maggio, si festeggia la Giornata mondiale dei bloggers.

Tratto da Anteprima di Giorgio dell’Arti: “Oggi si celebra la Giornata mondiale dei bloggers.di blog nel mondo. Il primo, parlava di caccia e fu creato il 17 dicembre 1997 da Jorn Barger, commerciante americano e programmatore, con il nome di weblog. Poi due anni dopo Peter Merholz decise di chiamare i weblog in un altro modo: wee-blog. Scrive il Post: «Wee è uno dei tanti modi per dire “fare la pipì”, gli era sembrato un gioco di parole simpatico. Oppure direttamente blog, che è più breve. Merholz era uno dei pochi ad avere un blog, allora, perché allora avere un blog voleva dire essere in grado di costruirlo fisicamente: di scrivere codice html, di masticare almeno un po’ di grafica, di avere tempo e voglia e soldi per comprare un dominio e un po’ di spazio sul web. Un passatempo per iniziati insomma, che però lo sarebbe rimasto ancora pe pochissimo tempo. Pochi mesi dopo altre due persone, Meg Hourihan ed Evan Williams, crearono una piattaforma di blog per la loro società, la Pyra Labs. La chiamarono Blogger”.

2 maggio giornata mondiale Bloggers

La marcia in più del Blog rispetto ad un media tradizionale è dato dalla possibilità di interagire con i lettori, e questo è anche ciò che lo contraddistingue da un semplice sito web. I lettori commentano, suggeriscono oppure discutono di quanto pubblicato con il blogger in prima persona, instaurando quindi un vero e proprio dialogo virtuale.

AssoBlogger

Con l’esplosione di Internet e dei Social Media sono esplosi anche i Blog, aprirne uno è cosa assai semplice, spesso anche gratuita, e le conoscenze richieste sono ormai pari a zero, basta saper digitare su una tastiera.

Ma sta tutto qui il punto… saper digitare su una tastiera significa essere “Blogger”? Dove finisce la figura del giornalista ed inizia casomai quella del Blogger? Oppure, qual è la differenza e le implicazioni, anche dal punto di vista civilistico e penale, di scrivere per un Blog o per una testata giornalistica? Quando il Blogger scrive un post commerciale come si deve comportare? Quali sono le azioni a tutela del lettore contro bufale e fake news? Insomma tante sono le domande che questo nuovo strumento (il Blog) e la relativa figura che lo gestisce (il Blogger) suscitano.

Noi di Moondo abbiamo aderito ad AssoBlogger, la prima associazione italiana a tutela del Blogger e a garanzia del lettore! Ai Bloggers seri, soprattutto a loro, è dedicata questa giornata.

Potrebbe interessarti anche

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here