13.7 C
Roma
venerdì 1 Marzo 2024
Anteprima NewsAccordo vicino sul Mes senza condizioni

Accordo vicino sul Mes senza condizioni

Autore del contenuto

Succede Oggi

Sole e nuvole su tutta l’Italia • Giornata mondiale di Croce Rossa e Mezzaluna rossa • Prima delle due Giornate consecutive del ricordo e della riconciliazione per le vittime della Seconda guerra mondiale • Il voto di Moody’s e Dbrs sul debito italiano • Riunione dell’Eurogruppo • Paolo Fresu col Devil Quartet in diretta dal Blue Note di Milano • Oboe contrabbasso per Bach • La Wonder Wheel di Woody Allen su Rai Tre, su Sky Cinema 2 La favorita con Olivia Colman • Il Vangelo di oggi: «Io sono la via, la verità e la vita».

Accordo vicino sul Mes senza condizioni

Riunione in teleconferenza dell’Eurogruppo: partecipa per l’Italia il ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri. Marco Bresolin su La Stampa: «I 19 ministri dell’Eurozona dovrebbero […] riuscire a chiudere l’intesa sul Mes in modo da lanciare la nuova linea di credito il 1° giugno. Secondo fonti Ue l’accordo è molto vicino.

Restano da definire solo alcuni dettagli, e il più ostico è quello della durata: non tanto dei prestiti, ma della linea di credito introdotta per far fronte alle conseguenze della pandemia. Per quanto tempo resterà in vigore? I Paesi hanno ancora posizioni distanti su questo. Non sembrano esserci grandi ostacoli, invece, sulle questioni relative alle modalità di accesso alla linea di credito e sulle condizionalità. La Commissione ha fatto avere ai governi la sua valutazione, che passa anche per un’analisi della sostenibilità del debito dei Paesi. Sarà inoltre l’esecutivo Ue a occuparsi della cosiddetta “sorveglianza” – come già previsto dalle regole Ue –, che sarà assolutamente “light” e limitata a verificare che i soldi vengano effettivamente spesi per i costi sanitari diretti e indiretti. Non ci saranno condizionalità macroeconomiche, nemmeno ex post. Fonti Ue escludono un ruolo della Bce e anticipano che “non ci saranno nemmeno missioni ad hoc per il monitoraggio”.

Il Memorandum sarà sostituito da un “Response Plan” nel quale verranno elencatele tipologie di spese eleggibili. “Il Mes è un’opportunità per chi ha i tassi più alti”, dice Gentiloni, che però si guarda bene dal consigliare a Roma di usarlo. “Spetta al governo decidere”. L’ex premier ha ricordato che, tra i Paesi principali, l’Italia è la più colpita, e dunque “la ripresa prenderà più tempo”. Soltanto cinque Stati (Germania, Austria, Croazia, Slovenia e Polonia) dovrebbero recuperare il livello di attività economica che avevano registrato nell’ultimo trimestre del 2019.

Quest’anno il deficit italiano schizzerà all’11,1% del Pil, mentre il debito al 158,9%. Ma si tratta di un trend comune: quest’anno il deficit pubblico aggregato dell’Eurozona raggiungerà l’8,5%, mentre il debito volerà oltre la soglia psicologica del 100%, a quota 102,7%. Non era mai successo nella storia».

Beda Romano su Il Sole 24 Ore: «Il commissario Gentiloni ha confermato che Bruxelles vuole limitare il controllo sull’uso del denaro agli scopi sanitari. Ha anticipato che vi sarà il benestare relativo alla sostenibilità del debito per tutti i Paesi. In un contesto economico terribile, il fondo per la ripresa potrebbe non essere l’unico strumento per mitigare le divergenze nazionali nel mercato unico, divergenze a cui ha contribuito anche la maggiore libertà nazionale nel campo degli aiuti di Stato. L’ex premier italiano ha spiegato che la Commissione sta lavorando a “uno strumento paneuropeo anche in campo azionario”. Secondo le informazioni raccolte qui a Bruxelles si tratterebbe di un fondo che investirebbe nelle aziende più delicate. Il tentativo sarebbe di alleviare i Paesi con margini di manovra finanziaria meno generosi, evitare svendite di società attive in settori high-tech o contrastare i rischi di fallimento, come ha detto […] il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis».

Clamoroso

L’obbligo delle mascherine potrebbe costare a una famiglia composta da 4 persone 252 euro al mese. Lo fa notare un’indagine di consumerismo.it che calcola un minimo di tre mascherine giornaliere a testa a 70 centesimi l’una. Un esborso che sale a 720 euro al mese se alle chirurgiche si preferiscono le Ffp2 senza valvola.

In prima pagina

• La Commissione europea non porrà condizioni a chi riceverà i fondi del Mes. Non ci sarà alcuna Troika. È scritto in un documento firmato dai commissari Gentiloni e Dombrovskis
• Conte ha incontrato una delegazione di Italia Viva e ha siglato una tregua con i renziani. Trovato un compromesso sulla regolarizzazione dei lavoratori
• Il centrodestra compatto ha presentato al Senato una mozione di sfiducia contro il ministro della Giustizia Bonafede
• La Conferenza delle Regioni chiede al governo via libera al commercio al dettaglio dall’11 maggio e pieni poteri per decidere le nuove riaperture dal 18 maggio 
• Si potrà tornare a messa dal 18 maggio. Il premier Conte, il ministro Lamorgese e il cardinale Bassetti hanno firmato un protocollo. Non è previsto un numero massimo di fedeli in chiesa
• Ora sono meno di 90 mila le persone attualmente positive in Italia. Sempre in Lombardia il 50% dei nuovi casi. Proprio in Lombardia oggi riaprono gli impianti per gli sport individuali. L’Antitrust ha avviato un’indagine sugli aumenti dei prezzi dei prodotti alimentari e detergenti
• Da lunedì la Francia riapre tutto. Tornano sui banchi quasi tutti gli alunni, riprendono l’attività 400 mila tra aziende e negozi. E tornerà la liberta di movimento senza certificazione
• Trump, negativo a un nuovo tampone, ha visitato una fabbrica di mascherine senza indossare la mascherina. A New York decine di bambini colpiti da una sindrome che sembra legata al coronavirus. Dopo gli Stati Uniti anche il Giappone ha autorizzato l’uso del farmaco antivirale remdesivir. Pechino ha censurato una lettera dei 27 ambasciatori europei. Ieri record di morti e di contagi in Brasile
• Le accuse dagli atleti alla Cina: sintomi del coronavirus erano presenti già ai giochi militari di ottobre a Wuhan
• Christine Lagarde ha parlato dopo la sentenza della Corte costituzionale tedesca sul Qe: «La Bce va avanti indisturbata»
• Lo scorso mese in Cina si sono vendute più auto rispetto all’aprile 2019. È il primo rialzo da due anni
• Il 13 e 14 maggio i benzinai autostradali sciopereranno
• In Cile, Macarena Santelices, pronipote di Augusto Pinochet. È diventata ministra per le Pari opportunità. Non ha mai rinnegato il regime militare
• In Africa orientale oltre 260 persone sono morte per inondazioni e frane
• Una fuga di gas in un impianto chimico nel sudest dell’India ha causato la morte di una decina di persone e l’intossicazione di un migliaio
• Dall’incontro tra la Federcalcio e il comitato tecnico-scientifico non è uscito alcun verdetto. Ancora non si sa se le squadre potranno tornare ad allenarsi in gruppo dal 18 maggio. Di certo ieri tre calciatori e tre membri dello staff della Fiorentina sono risultati positivi al coronavirus
• Elon Musk e la compagna Grimes hanno chiamato il loro figlio X Æ A-12. Un nome che è un mix di matematica, lingua elfica, aeronautica e musica.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.