20.4 C
Roma
mercoledì 29 Settembre 2021

E se domani, e sottolineo il se...

Streaming e cultura… digitale

Quando una parola entra nel dizionario provenendo da una lingua che non è quella nativa, è normale che assuma un significato diverso dall’originale. Il Covid ha fatto diventare comune in tutte le lingue la parola “streaming” che, per chi non sia inglese, significa solo un flusso di dati stabile e continuo che permette di trasferire le forme mediali da un centro alla periferia della rete: dal produttore all’utilizzatore. Detta così è solo una tecnologia di trasmissione, invece, leggendo e ascoltando chi lavora nel settore del turismo e della cultura mi è venuto il sospetto che abbia assunto, nelle pieghe...

Viviamo in un’epoca di paradossi

We are living in a time of paradoxes. Words can take on meanings diametrically opposed to their original ones, without most people realising it. (Viviamo in un'epoca di paradossi. Le parole possono assumere significati diametralmente opposti a quelli originali, senza che la maggior parte delle persone se ne renda conto.) È la frase con cui Francisco Dias inaugura il suo e blog mette in evidenza come, quando una parola non ha un significato individuato e condiviso all’interno di un contesto, diventa espressione altisonante di un vuoto, può essere usata per riempire il nulla di apparenza. Proprio il contrario di quello...

Searching for the Light at the End of the Tunnel

If we want to say something and be listened to, we have to wear a mask.Banksy We are living in a time of paradoxes. Words can take on meanings diametrically opposed to their original ones, without most people realising it. For populists, mystifiers, evangelical prophets, and snake oil salesmen, all that matters is success. The purest ‘credible realities’, that serve as a reference for most citizens, are turned into ‘alternative realities’. To understand the perilous situation in which humanity finds itself, one must break free from the “dogma of immaculate perception” (Nietzsche), by questioning appearances, looking outwards and to ourselves from the...

Cronache lusitane. A8. L’autostrada dell’UNESCO

Quest'anno festeggio la data di un famoso viaggio in Italia, alla fine degli anni '90, un periodo in cui il Paese ha vissuto l'assunzione di una notorietà come meta turistica mondiale, infatti, per me l'Italia è sempre stata la culla dell'Europa, in cui si poteva gustare la sua gastronomia in loco di fama mondiale in una bella e accogliente trattoria, e senza passare attraverso un programma televisivo culinario; l'eccellenza del design con tutto il rigore del dettaglio, e la cui qualità ha contaminato uno stile di vita urbano e sofisticato, il tutto in una meta turistica dove una folla...

Salvate gli albergatori, per il bene dell’Italia

La retorica sul turismo come grande risorsa strategica dell’Italia è assolutamente giustificata. Le “spese in Italia dei non residenti” avevano raggiunto nel 2019 i 44,3 miliardi di euro con una crescita in termini reali di oltre il 20% negli ultimi cinque anni. La distribuzione delle potenzialità turistiche, inoltre, è abbastanza indipendente da quella degli altri fattori di sviluppo e perciò lo sviluppo turistico è effettivamente una leva che può essere utilizzata per contribuire a ridurre i divari territoriali nella creazione di ricchezza e reddito. Non ci vuole molto a capire che le conseguenze dell’epidemia covid-19 si sono abbattute con particolare...

Tutto il mondo è paese

English Version here. Nel prossimo futuro ricorderemo l'anno 2020 per tutte le implicazioni che ha avuto sulle nostre vite. Sarà ricordato sia per assurdità che per buon senso. Ad Atene, il Natale viene celebrato in modo discreto. In Grecia, come in altri paesi ortodossi, la festa più grande si svolge intorno alla Pasqua. Eppure c'è il Natale. Ci sono scambi di doni e anche le famiglie si riuniscono. Quest'anno, tuttavia, e come nella maggior parte dei paesi occidentali, tutto è diverso. Gran parte delle attività, per ordine del Governo, sono state chiuse da metà novembre. Ristoranti e bar possono operare solo da asporto. Anche le scuole sono chiuse e...

L’origine del male

Qual è l’origine del male? Come molti mi sono sempre chiesto come ha fatto il male a diventare istituzionale in alcune circostanze storiche. E credo di aver trovato una pista di riflessione solo di recente. Mio figlio ha iniziato quest’anno un liceo in Francia. È stato ammesso in una classe abbastanza selezionata all’interno della quale un gruppo ridotto si prepara al doppio diploma franco-tedesco. Oltre ai corsi obbligatori, nei licei francesi è possibile scegliere delle opzioni di studio supplementari. E lui, indirizzato probabilmente dalla visione culturale della nostra famiglia, ha scelto di studiare latino. Incredibilmente in tutto il liceo sono...

Tremate, tremate, le streghe son tornate!

Sono come una pioggia di frammenti di una meteorite disintegrata dall’atmosfera che si abbattono in modo indiscriminato sui telespettatori, non se ne può più! Sto parlando delle notizie su come uscire dalla pandemia di Covid-19 sparate dalla televisione a getto continuo e senza interruzioni (fatta salva la pubblicità, ovviamente). Spengo per salvare me stesso, non dalle notizie che sono in grado di filtrare da solo, ma dal metodo. Il fatto è che non ho mai amato l’insalata russa, il thousand islands come gli americani chiamano un contorno fatto di tutto, tutto insieme; io fuggo quello che non ha un...

L’anima di un popolo intorno ad un tavolo

Read the article in english "The soul of a people around a pot" Torno da voi, alla ricerca di questo mio piccolo spazio su Moondo, e penso che, quello che inizialmente mi ha aperto questa finestra, si riveli essere lo stesso motivo che mi fa tornare ora: la digitalizzazione delle mie emozioni, il bisogno di condividere. Scrivo da un paese fratello latino, dalla terra dei buoni stufati e dei dolci conventuali, da una città creativa dell'Unesco nel centro del Portogallo, Caldas da Rainha, dove la convivialità in strada, la socializzazione intorno a un tavolo con la famiglia e gli amici,...

When the actor falls off the stage…

Assuming we were doing something our readers would like to do, we asked Mariana Calaça Batista, chairwoman of the seminar that Moondo organized to discuss future strategies in the tourism sector, to highlight the conclusions and share the vision of a key sector for the European economy. The whole seminar is visible at this link: https://www.facebook.com/watch/live/?v=314616449708053&ref=watch_permalink By Mariana Calaça Batista In the society of spectacle and great staging in which we lived before this pandemic and on which great tourism was based in the past decades, we came to a time when staging no longer makes any sense. Cases like the big...

When the elephant comes on the scene…

in all languages and in all local dialects there are expressions to define uselessness, the waste, the outrage of public utility. These are different and articulated expressions that find no meaning in purely literal translation.In English "the white elephant" means something very big and very useless. In Eastern religions it is a dream.  In the experience of Francisco Dias and Moondo's editorial staff, as you can see from the pictures, "the white elephant" is not so rare. (pitch from the "white elephants of Europe" project) By Francisco Dias I'm the mahout Luís Silva. I have a good business idea, and I want to...

Pietre miliari per un nuovo turismo nell’era post-19 di Covid

È stimolante sognare due momenti distinti nella storia del turismo: Tourismo B.C. e turismo A.C. ("Prima" e "Dopo Covid"), segnando il 2020 come l'anno della rinascita. Nel primo periodo, il turismo verrebbe descritto fondamentalmente come un'industria predatoria di risorse naturali e culturali, responsabile di un'enorme impronta di carbonio globale, generando squilibri socioeconomici nelle comunità di accoglienza, fortemente basata su lavori intensivi e precari e causando vari tipi di parossismi come la gentrificazione, il cosiddetto "overtourismo" enclave del turismo, ecc. E, come se ciò non bastasse, questo turismo verrebbe classificato, il più delle volte, come un turismo che ha fornito...

La storia prima della storia: riflessioni ai tempi del Coronavirus

Qualche mattina fa (era domenica o forse era il primo maggio, non ricordo bene), passeggiavo col cane all'alba, come faccio ormai regolarmente tutti i giorni in questi mesi di lavoro intenso e da casa, ai tempi del Coronavirus alias COVID-19. Eravamo soli in una città deserta, il cane ed io, e i pensieri scorrevano nella mia mente, uno dopo l'altro, come i fotogrammi di una pellicola. Il tema di fondo dei miei pensieri ruotava intorno a una relazione che vedo, inforcando gli occhiali del paleoantropologo, fra pandemia e globalizzazione. Mi sembra infatti che esista un nesso tra quanti siamo, come...

La televisione ed il servizio pubblico al tempo della civiltà digitale

Era l’alba del regime fascista. L’8 marzo 1923 il governo Mussolini con il Regio Decreto n.1067 stabilisce che l’esercizio di comunicazione per mezzo di onde elettromagnetiche è riservato alla Stato. Un atto decisivo per il futuro della Radio e poi della Televisione: con quel decreto si stabilì infatti che la comunicazione ai cittadini era di proprietà pubblica, come una spiaggia di cui lo Stato si riserva la proprietà. Per esercitare questa funzione era necessaria una azienda a cui affidare il servizio: nasce l’EIAR, la nuova radio che già all’inizio degli anni ‘30 si era data una struttura efficiente e funzionale...

Turismo Creativo, una necessità sociale

Read the article in english “Dare un senso corrisponde ad un impulso intimo che si traduce nel prediligere le esperienze più autentiche e genuine, una socialità più rilassata, le attività creative e a ricercare contesti che promuovano la manifestazione della spiritualità". È con queste parole che nella riflessione "Il turismo su piccola scala per esperienze più significative", il professor Doutor Francisco Dias, professore e ricercatore in Turismo del Politecnico di Leiria e direttore di ART & TUR, conclude un'analisi fatta sulla trasformazione del settore turistico quando il Covid-19 lascerà il mondo. Come co-ricercatore della rete CREATOUR, Creative Tourism Network of Portugal, un...

Democrazia dispersa annegata nel presentismo

Come contrastare i sintomi di crisi che ci affliggono e ricostruire il senso comune di una Comunità e di regole condivise nella società dell’informazione evitando il definitivo Declino dell’Occidente di Bruno Somalvico Democrazia non vuol dire consociativismo, ma autonomia responsabilità e capacità di decidere per il bene della collettività garantendole pari condizioni di accesso al sapere, libertà effettiva di pensiero, movimento e azione e giustizia sociale. Dopo la prima vera crisi globale del corona virus, gli Stati nazionali, l’Unione Europea, e gli altri organismi internazionali, anziché andare in ordine sparso devono convergere su un minimo comune multiplo di regole del gioco...

Riflettere su Covid-19 e il turismo: Adesso, Domani e Dopo?

Read the article in English Adesso Inaspettatamente, a causa di una pandemia globale, siamo stati costretti a confinare noi stessi in nuove forme di lavoro e di isolamento sociale. Cambiamo di conseguenza comportamenti e abitudini e riflettiamo molto, forse alcuni più di altri, ma suppongo che tutti abbiamo qualche tipo di pensiero nuovo. Nell'era digitale, ricorriamo al telelavoro, gli insegnanti e gli studenti si adattano all'educazione online e le famiglie si contattano solo virtualmente. Prestiamo maggiore attenzione all'igiene, alla pulizia e al modo in cui i sistemi sanitari dei Paesi hanno reagito all'epidemia, iniziando a ricevere una particolare attenzione quotidiana. La pandemia...

Bani Adam (Figli di Adamo)

Read the article in english 21 April 2020 - Nel calendario Iraniano il 21 Aprile è la festa nazionale per Saadi. "Bani Adam" è una poesia di Saadi, famoso poeta iraniano del XIII secolo, che nel 2019 è diventata il titolo in una delle canzoni dell'ottavo album della band britannica Coldplay, intitolata “Everyday Life”, per la capacità di essere una misura dell’Uomo. Questa poesia è conosciuta in persiano, in inglese e in molte altre lingue. L'album comprende due sezioni, l’Alba e il Tramonto, e la musica viene eseguita nella sezione Alba. Gli esseri umani sono parte di un tutto, Creazione di un'essenza...

La Germania, l’Unione Europea e l’asino di Buridano

Read the article in english Corre l’anno 1987. L’amico Edzard Reuter, potente capo di Daimler Benz (cui fa capo Mercedes), mi fa l’alto onore di invitarmi ad un convegno segreto, in qualità di responsabile di una grande industria tedesca, l’Iveco Magirus. E’ un tipo di evento che può tenersi soltanto in Germania. Si incontrano industriali, finanzieri, politici, sindacalisti e persino giornalisti, una trentina di persone. Stanno attorno al tavolo tutto un giorno a discutere di cose concrete, e di quei discorsi, e delle scelte che vengono concluse in modo efficace ma del tutto informale, non trapela nulla mai all’esterno. Il...

Il mondo ed il turismo dopo Covid-19

Read the article in english L'Umanità, nel suo insieme, sta vivendo probabilmente il momento più inimmaginabile della sua intera esistenza. Se uno storico volesse respingere questa affermazione, non riuscirebbe certamente a trovare un altro momento nella storia dell'Umanità dove, a livello globale, in tutto il mondo, la vita quotidiana delle persone di tutte le nazioni sia stata improvvisamente interrotta, sospesa, spezzata, messa tra parentesi senza una data precisa di ritorno alla normalità. In realtà, il concetto stesso di “normalità” è seriamente scosso, messo in discussione, poiché già prima che il Covid-19 entrasse in scena, c'era un consenso quasi unanime nel...

Che filosofia scegliere per il futuro dell’Europa

Read the article in english I dati sono il mare nel quale navighiamo. E il dato è stato lì da sempre, perché è quell’elemento senza il quale non si può costruire. Se oggi si vuole disegnare un nuovo progetto di Europa, dobbiamo fondarlo su una filosofia che ne abbia compreso l’importanza. Le basi della geometria che si studia alle scuole elementari e che si usa nella vita quotidiana ci sono state lasciate dal più giovane discepolo di Platone, Euclide. Negli Elementi, Euclide raccolse organicamente le regole che per anni hanno disciplinato triangoli, cerchi, rette, cilindri e numeri (anche quelli irrazionali), tuttavia aveva...

Il coronavirus e la libertà ridotta al massimo

Read the article in English Siamo stati a casa in questi giorni. All'interno delle nostre unità di clausura, viviamo momenti di isolamento sociale. Sono necessariamente momenti che ci fanno riflettere su come i leader che scegliamo di rappresentare riescono ad agire in una situazione di caos intenso e a combattere contro un nemico sconosciuto. L'astensione dal voto non è mai stata così inutile e vile. Nei Paesi che hanno eletto direttamente o indirettamente leader populisti, questi cittadini sono lasciati alla responsabilità di funzionari governativi che ingannano e ingannano i loro cittadini in una prospettiva da egoisti assicurando che non subiranno...

Per una antologia di idee

English version E se domani, e sottolineo il se…all’improvviso, perdessi te..Avrei perduto il mondo interoNon solo te. Caro Direttore, mi sono chiesto molte volte, in questi giorni drammatici, come sarebbero potuti essere i nostri paesi in Europa quando un vaccino avrebbe messo l’uomo; il genere umano, al sicuro da questo Covid 19. La prima domanda è: avrà capito l’uomo quanto sia labile l’equilibrio che ci consente di condividere il mondo in cui viviamo? Rileggevo per questo alcune pagine introduttive di "Epidemics and Society: From the Black Death to the Present" di Frank Snowden, professore di storia della medicina a Yale. Il suocorso...