Atlantia si riunisce per decidere se volare con Alitalia

Attesa per il consiglio di amministrazione di Atlantia. Il gruppo della famiglia Benetton valuterà la presentazione di una manifestazione di interesse per la quota di capitale mancante nella newco di Alitalia, che dovrebbe aggirarsi tra il 35 e il 40 per cento, per un valore di circa 300 milioni.

Alitalia
Alitalia

Anche Gérman Efromovich, il miliardario boliviano, primo azionista di Avianca, pur appartenendo a Starr Alliance, concorrente di Sky Team di cui fanno parte Delta e Alitaria, vuole fare un’offerta per la stessa quota. In questo caso Delta potrebbe tirarsi fuori, lasciando il suo 15 per cento nelle mani del gruppo Toto o di Claudio Lotito che però pare non abbiano reali possibilità di inserimento nella cordata. Per Toto ricordiamo il contenzioso con Fs per Anas, mentre Lotito non avrebbe ancora dato garanzie. Insomma la situazione a cinque giorni dalla scadenza è ancora confusa e incerta però di sicuro c’è che lunedì Alitalia e i suoi 11mila dipendenti torneranno ad essere pubblici, con il Tesoro e Fs maggiori azionisti.

«I contribuenti italiani si preparano a pagare un altro miliardo per il salvataggio di Alitalia aggiornando a 9 miliardi il totale dei soldi pubblici bruciati dall’ex-compagnia di bandiera, che tornerà pubblica grazie alla rinazionalizzazione gialloverde» [Livini, Rep].

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Giorgio Dell'Arti
Nasce a Catania il 4 settembre 1945. Giornalista dal ’69 a Paese sera. Passa a Repubblica nel ’79: inviato, caposervizio, redattore capo, fondatore e direttore per quattro anni del Venerdì, editore del mensile Wimbledon. Dirige l’edizione del lunedì de Il Foglio, è editorialista de La Stampa e La Gazzetta della sport e scrive per Vanity fair e Il Sole 24 ore. Dell’Arti è uno storico di riconosciuta autorevolezza, specializzato in biografie; ha pubblicato (fra gli altri) L’uomo di fiducia (1999), Il giorno prima del Sessantotto (2008) e l’opera enciclopedica Catalogo dei viventi - 7247 italiani notevoli (2008, riedizione de Catalogo dei viventi - 5062 italiani notevoli, 2006). Tra gli ultimi libri si ricordano: Cavour - Vita dell’uomo che fece l’Italia (2011); Francesco. Non abbiate paura delle tenerezza (2013); I nuovi venuti (2014); Moravia. Sono vivo, sono morto (2015); Bibbia pagana (2016).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome: