Eccoci, ci siamo, sta festa demmerda che nessuno vuole festeggiare ma dove tutti si aspettano qualcosa.
Possiamo passare direttamente a domenica? Così giusto per essere coerenti con le maschere che indosseremo a carnevale?
Mamma mia!!!! L’acidità de stamattina nemmeno il premestruo de un T-Rex… ma non è acidità è solo… è solo che è difficile.
Si perché “Tanto io sto bene da sola” è una mega stratosferica minchiata!!!
Eh sì, perché meglio cenare da soli che andarci col proprio uomo!!!
Vuoi mettere guardarsi occhi negli occhi, ridere, sfiorarsi piuttosto che guardare il proprio telefono sfiorando lo schermo giusto per coprire l’imbarazzo di guardare un punto indistinto verso l’infinito?
E finire la serata a far l’amore, e durante la notte allungare il braccio e trovarsi.
Eh… invece no, rientri, indossi quel bel pigiamone caldo, ti infili nel letto, metti la canzone più triste che conosci e allungando il braccio al massimo potrai trovare il caricatore del telefono e la bottiglia d’acqua che da quando sei sola non sono più sul comodino ma da quella parte del letto che è rimasta vuota.

Mariagrazia

Ma, ma da “grandi” si diventa complicati e allora preferisci l’amore semplice.
Non quello che deve farti stare col fiato sospeso, ma quello che ti fa sospirare.
Non quello che ha bisogno della tua assenza per capite che ti vuole, né quello che vuole riempire le sue assenze con te… ma quello che nei giorni pieni vorrebbe ritagliarsi un bacio con te.
Quello che se voglio dirti che ti amo te lo dico senza pensare alle conseguenze, che poi quali sono le conseguenze di dire ad una persona che la ami? Che forse l’altro non te lo dirà, è un rischio si.
L’amore che conosce la dolcezza e l’attenzione a non ferire.
L’amore fatto di giorni e di ore, di attimi e di baci, tanti baci.
Allora forse non capiterà, ma se capiterà l’uomo dei miei baci resterà… sempre.

Buon San Valentino!



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Mariagrazia Censi
Sono Mariagrazia, ho 46 anni sono nata nel mese più bello dell'anno (E qui lascio decidere voi, perché tanto ognuno avrà il suo) ho due figlie, Allegra ed Emma, due bassotti, Romeo e Ugo e un ex marito. Credo di essere una persona come tante, vorrei una casa al mare, una in montagna, viaggiare almeno una volta al mese, mangiare senza ingrassare ed essere felice, spudoratamente felice. Ma, come la maggior parte di voi, ho una casa sola, faccio qualche viaggetto ogni tanto, quando mangio ingrasso e sono solo felice, per lo "spudoratamente" ci sto lavorando. Ps da oggi scriverò su questo magnifico giornale nella rubrica che mi è stata affidata, ora, secondo me, o sono stanchi e vogliono chiudere di già questa testata giornalistica oppure, forse, ciò che scriverò potrà strapparvi un sorriso o una riflessione, per me è già un successo. Ah dimenticavo il nome della rubrica è "Che poi, detto tra noi..."