Scoppia il caso “call center pirati”, con migliaia di cittadini che si lamentano per aver ricevuto anche centinaia di chiamate, nelle ore più impensate (comprese quelle notturne), da numeri che se si prova a richiamare risultano irraggiungibili.

call center
call center pirati, il rischio truffa è sempre molto elevato

Eppure la legge che regolamenta questo settore detta regole ben precise, una su tutte, il numero “in chiaro” del chiamante, che deve essere possibile richiamare per chiedere chiarimenti, dialogare o manifestare il proprio dissenso. Ma i call center pirati chiamano mostrando un numero del chiamante che non è quello effettivo, un numero che risulta “taroccato”, spesso inesistente, impossibile da richiamare, dal quale spesso partono vere e proprie “truffe”.

La Polizia postale e delle comunicazioni non è in grado di individuare il luogo e la sede da dove la chiamata è partita, cosa che invece potrebbero fare le società telefoniche, in grado di controllare se un call center fa partire una telefonata da un numero (reale, esistente) che è stato truccato. Insomma il problema è reale ed urge una soluzione in tempi brevi, per non turbare il riposo estivo degli italiani.


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome: