8.1 C
Roma
mercoledì 21 Aprile 2021

Anteprima News Conte traballa... e pure Gallera

Conte traballa… e pure Gallera

Autore del contenuto

Su tutti i giornali tiene banco la trattativa segreta tra Renzi e Conte che dovrebbe sfociare in un rimpasto o in un nuovo governo. Repubblica azzarda un calendario della crisi:
• 7 gennaio, il Recovery plan italiano arriva in Cdm;
• 10 gennaio, se le forze di maggioranza trovano un’intesa, si avvia il rimpasto;
• 15 gennaio, scadono le nuove misure di stretta anti-covid, ci sarà ancora un governo in carica per rinnovarle?

«È tutta una questione di soldi, il resto è conversazione”, sorride nel film Wall Street l’immortale Gordon Gekko-Michael Douglas, e in fondo, se osserviamo il gigantesco casino scoppiato intorno alla sopravvivenza del governo Conte, può essere una spiegazione. Ci sono 209 miliardi da spendere e bisogna decidere come si spendono, dove si spendono e soprattutto chi li spende. Il resto è conversazione (e pure intrattenimento). Follow the money, segui i soldi dicono gli americani» [Padellaro, Il Fatto Quotidiano].

Ieri Salvini era a palazzo Marino, sede del Comune di Milano, per la camera ardente di Marco Formentini, primo e unico sindaco leghista della città. I cronisti gli hanno chiesto se davvero vuole la testa di Giulio Gallera, assessore alla Sanità della Regione Lombardia. Lui ha risposto: «Un rimpasto di giunta? Nei prossimi giorni si corre, quando le cose saranno fatte lo saprete».

«Il successore potrebbe essere un tecnico comunque vicino al partito, il primario di pediatria all’ospedale Buzzi di Milano, nonché prorettore ai rapporti con le istituzioni sanitarie dell’università Statale, Gian Vincenzo Zuccotti. Il leader della Lega del resto lo conosce bene: fu lui a far nascere la sua seconda figlia, Myrta» [Montanari, Pucciarelli, Repubblica].

«Siccome corre voce che la Lega voglia privarci di Giulio Gallera, lo diciamo chiaro e forte: non ci provate. In tempi così cupi, manca solo che ci venga a mancare la nostra prima fonte di buonumore. E perché, poi? Perché – dicono i leghisti – “le sue dichiarazioni non sono state condivise e non rappresentano il pensiero del governo della Lombardia”. Ma scherziamo? Avete mai visto un comico che concorda battute, gag e sketch con un partito? Non contenti di avergli chiuso i teatri, ora vorrebbero pure imbrigliare la sua creatività artistica. E poi come sarebbe che le sue dichiarazioni non rappresentano il pensiero della giunta? E chi lo decide, il pensiero: Fontana dalle Bahamas o da un caveau svizzero? Gallera è il miglior rappresentante del pensiero (si fa per dire) del governo (si fa sempre per dire) lombardo. E non si vede cos’abbia detto di strano rispetto ai suoi standard. Ha solo raccontato alla Stampa che “abbiamo medici e infermieri con 50 giorni di ferie arretrate. Non li faccio rientrare per un vaccino nei giorni di festa” e ovviamente non è vero. Ma perché: le cazzate che han detto lui e Fontana nell’ultimo anno erano forse vere e concordate con la Lega?» [Travaglio, Il Fatto Quotidiano].

In prima pagina

• Ancora non si capisce se Conte sopravvivrà o no alla crisi di governo. Ora traballa pure la poltrona dell’assessore lombardo alla Sanità Giulio Gallera
• Stanotte, intanto, il governo ha finalmente emanato il decreto che proroga i termini delle restrizioni anti-covid di Natale. In tutta Italia l’8 sarà giallo, il 9 e il 10 arancioni, poi, per l’11, il 12, il 13, il 14 e il 15, torna la divisione in fasce
• Le regioni vanno in ordine sparso sulla riapertura delle scuole. In Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Marche gli alunni delle superiori torneranno in classe solo dopo il 31 gennaio
• Le assemblee di Fca e Psa dicono sì alla fusione. È nata Stellantis, il quarto gruppo automobilistico al mondo
• In Italia ieri ci sono stati 10.800 nuovi contagi, 348 morti e 238 ricoverati in più (-4 in terapia intensiva). Il tasso di positività resta stabile al 13,8%
• Ricoverato per Covid l’ex presidente del Senato Franco Marini
• Anche Filippo Tortu è risultato positivo al tampone, ma sta bene, ora è in quarantena
• La Gran Bretagna chiude tutto per la terza volta e comincia a somministrare il vaccino AstraZeneca. In Francia Macron vuole estrarre a sorte 35 cittadini da affiancare alle autorità nella gestione della pandemia
• L’ex ministro Maroni ha avuto un malore, s’è accasciato a terra e ha battuto la testa. Ricoverato in ospedale a Varese
• La storia di Giovanni Lanciano, 50 anni, ciclofattorino a Napoli, pestato e derubato da sei malviventi in motorino
• Julian Assange non potrà essere estradato negli Stati Uniti. L’ha deciso il tribunale penale di Londra con la motivazione che il fondatore di Wikileaks rischia il suicidio in carcere. Il Messico gli offre asilo politico.

Clamoroso

L’Italia, al 30 dicembre, risulta prima al mondo per deceduti di covid in rapporto alla popolazione: 120,85 ogni centomila abitanti. E terza per numero di morti su numero di contagiati: 3,5%, livello più basso solo di Messico (8,5%) e di Iran (4,5%) [Taino, CdS].






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.