13.7 C
Roma
venerdì 1 Marzo 2024
Anteprima News"Credevo fosse una bambola caduta dal balcone", era Ginevra 16 mesi

“Credevo fosse una bambola caduta dal balcone”, era Ginevra 16 mesi

Autore del contenuto

«La signora che abita di fronte ha visto solo “qualcosa” che cadeva dal balcone. “Sembrava una bambola”, ha raccontato. Invece era una bambina di 16 mesi, Ginevra, volata giù dal secondo piano della palazzina dei nonni materni.

A lanciarla, secondo quanto ricostruito fino ad ora dagli inquirenti, è stato il papà, Salvatore Narciso, per tutti “Savio”, 35 anni, che lavora per uno studio legale. La bimba è morta sul colpo. Subito dopo, l’uomo si è a sua volta buttato dallo stesso balcone, ed è rimasto gravemente ferito.

 Salvatore Narciso
Salvatore Narciso

Il dramma si è consumato ieri intorno a mezzogiorno, in via Cozzolino a San Gennaro Vesuviano, in provincia di Napoli. Adesso Narciso è ricoverato all’ospedale Cardarelli. Viene piantonato dai carabinieri ma, fino a ieri sera, tenuto anche conto delle condizioni di salute, la Procura di Nola non aveva adottato nei suoi confronti alcun provvedimento restrittivo.

L’uomo non ha mai perso conoscenza, ma non ha ancora detto nulla su quanto accaduto. “È un animale. Anzi no, gli animali hanno più dignità. È un mostro, è il diavolo”, grida disperata una donna che, quindici minuti prima delle sei del pomeriggio, esce per un istante sul balcone del piccolo appartamento. È Agnese Bifulco, medico all’ospedale di Caserta, moglie di Narciso e mamma della piccola Ginevra. Mentre il marito faceva quello che faceva stava caricano la lavatrice. Sotto shock, si accascia sul pavimento e viene subito soccorsa» [Del Porto, Rep].

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.