Quindi ricapitoliamo, per essere donne, donne con le palle, non si deve festeggiare l’8 marzo perché la festa della donna è tutti i giorni! E UNO.

Noi donne con le palle non si festeggia neppure San Valentino perché chi si ama davvero festeggia tutti i giorni! E DUE!!

TRE.
Vogliamo parlare della banalità di ricevere un regalo per le feste comandate? Compleanno, Natale… eh no! Meglio riceverlo quando meno te lo aspetti e perché il tuo lui vedendo quella cosa ha pensato proprio a te… si, certo, per esempio la Stirella!!!

Allora facciamo così, riprendetevi le mie, di palle intendo, perché io voglio la mimosa e tanta, regalata l’8 marzo, perché è vero che sono donna tutto l’anno ma in quel giorno lo sono ancora di piu!

E voglio festeggiare San Valentino, magari pure a casa, ma con il mio uomo e ricevere cioccolatini e mangiarli…TUTTI!
E per favore basta co sto regalo “quando meno te lo aspetti” che tanto non arriva… Quindi uno, maledetto e subito nel giorno del mio compleanno!

E se voi volete essere le donne che non chiedono MAI, va bene. Fate pure, lo rispetto. Ma non rompete i coglioni a chi invece, vuole chiedere tutto quello che desidera!!!



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Mariagrazia Censi
Sono Mariagrazia, ho 46 anni sono nata nel mese più bello dell'anno (E qui lascio decidere voi, perché tanto ognuno avrà il suo) ho due figlie, Allegra ed Emma, due bassotti, Romeo e Ugo e un ex marito. Credo di essere una persona come tante, vorrei una casa al mare, una in montagna, viaggiare almeno una volta al mese, mangiare senza ingrassare ed essere felice, spudoratamente felice. Ma, come la maggior parte di voi, ho una casa sola, faccio qualche viaggetto ogni tanto, quando mangio ingrasso e sono solo felice, per lo "spudoratamente" ci sto lavorando. Ps da oggi scriverò su questo magnifico giornale nella rubrica che mi è stata affidata, ora, secondo me, o sono stanchi e vogliono chiudere di già questa testata giornalistica oppure, forse, ciò che scriverò potrà strapparvi un sorriso o una riflessione, per me è già un successo. Ah dimenticavo il nome della rubrica è "Che poi, detto tra noi..."

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome: