9.3 C
Roma
venerdì 26 Febbraio 2021

Diario di una quarantena E di noi cosa resterà?

E di noi cosa resterà?

Autore del contenuto

Di Alessia Di Spirito

La vita andava avanti, la nostra routine era lì che bussava alla finestra tutte le mattine, era noiosa.
Ci lamentavamo continuamente della nostra vita così vuota, insignificante, senza renderci conto che da un momento all’altro ci sarebbe stata strappata via.
Ed ecco che una mattina smise di bussare così forte alla finestra. E di giorno in giorno quel suono si affievoliva sempre di più, fino a scomparire del tutto.
Cos’era successo?

Al sentimento noioso della routine improvvisamente si contrappose la paura irrefrenabile della morte.
Ed eccolo lì, affacciato alla finestra si divertiva a bussare come un bambino che ama fare ‘dolcetto o scherzetto’ un nuovo esserino, si chiama COVID-19, più spaventoso di un mostro di Halloween.

E improvvisamente ci trovammo a fare i conti con la morte. Esserci con quel poco che ci resta: l’unica cosa che ci resta da fare.
“Carpe diem” diceva Orazio, strappa un giorno dal tempo irrefrenabile che corre via prima che possa farlo la morte. In questi giorni così difficili riflettiamo sui veri valori della vita, ci rendiamo conto delle cose che contano davvero, ed è proprio in quel momento che ci rendiamo conto di come la vita sfugge ai nostri occhi. E ci domandiamo, e ora cosa ne sarà di noi?

Ed è proprio in quel momento che quel sentimento che fino a poco tempo fa ci sembrava così lontano, inizia a rincorrerci, e nel giro di pochi secondi ci ritroviamo intrappolati senza neanche accorgercene nell’immenso vortice della morte!
Ed è in quei pochi secondi che consideriamo quanto quel tempo scandito e così noioso sia così importante per noi. In un attimo ,la morte, il nemico più temuto,riesce a portarci via tutto.

La vita corre e noi dovremmo solo imparare a stargli dietro. Ma come possiamo farlo?
Apprezzare e vivere al meglio il tempo che ci resta, l’unica cosa che possiamo fare e dovremmo essere in grado di fare!






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.