29.7 C
Roma
martedì 9 Agosto 2022
Anteprima NewsFacebook presenta Libra, criptovaluta a misura di smartphone

Facebook presenta Libra, criptovaluta a misura di smartphone

Autore del contenuto

Mark Zuckerberg ha presentato Libra, la criptovaluta di Facebook. La moneta sarà lanciata nella prima metà del prossimo anno e sarà gestita dalla Libra Association, organizzazione indipendente e non-profit con sede a Ginevra, in Svizzera, che raduna i 28 partner di peso, fra questi anche Vodafone e Iliad, i portali Spotify, Booking, Ebay e Uber e le società di pagamento Mastercard, Visa e PayPal.

Libra
Libra la criptovaluta di Facebook

L’obiettivo del fondatore di Facebook è quello di facilitare le piccole transazioni: «Ci sono più di un miliardo di persone che non hanno un conto in banca ma che hanno un cellulare. Vogliamo rendere l’invio di denaro facile come l’utilizzo delle nostre applicazioni e la condivisione di messaggi e fotografie». Zuckerberg promette costi bassi se non nulli e nel tempo spera di poter offrire più servizi «come pagare le bollette pigiando un pulsante, comprare il caffè con la scansione di un codice».

Libra sarà una stablecoin, una criptovaluta la cui stabilità sarà basata sulla copertura di una riserva di asset reali: «Asset a bassa volatilità, come depositi bancari e titoli di Stato a breve termine denominati in valute di Banche centrali stabili e ad alta reputazione». La criptovaluta poggerà sulla tecnologia Blockchain, una tecnologia decentrata, «che è gestita da molte organizzazioni diverse per rendere il sistema più equo e con una crittografia che aiuterà a mantenere al sicuro i vostri soldi». In caso di frodi poi garantisce il rimborso. Il sistema di moneta virtuale consentirà di effettuare pagamenti tramite Messenger, Facebook e Whatsapp. Per saperne di più dobbiamo aspettare ancora qualche mese.

L’Italia è il Paese europeo dove si usa più contante. Ogni 100 euro di transazioni, 86 sono in cartamoneta. Tra le regioni la Calabria è quella che non riesce a rinunciare al cash: il 94 per cento delle transazioni sono in contanti. Poco meglio fanno Abruzzo, Molise e Campania (91%) e Lombardia, che il suo 81 percento si colloca comunque sopra la media dell’area Euro che si attesta al 79 per cento [dati Comitato per la sicurezza finanziaria].

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.