9.9 C
Roma
mercoledì 3 Marzo 2021

Anteprima News Gli studenti non vogliono rinunciare allo smartphone in classe

Gli studenti non vogliono rinunciare allo smartphone in classe

Autore del contenuto

Succede Oggi:

Piogge sparse su gran parte d’Italia. Temperature in calo • Giornata internazionale contro la corruzione • Giornata internazionale delle vittime di genocidio • Vertice a Palazzo Chigi sui contratti del pubblico impiego • La Procura si pronuncia sull’Ilva • Leogrande si insedia alla guida di Alitalia • I cent’anni dalla nascita di Gianni Brera al Pacta Salone di Milano • La filosofia dei cartoni animati a Mogliano Veneto • Martha Argerich a Milano • Laurea magistrale a Marco Bellocchio • Da oggi è visitabile, a Firenze, la Porta Sud del Battistero • il Vangelo di oggi: l’Annunciazione.

Il 98,8% degli studenti italiani è contrario al divieto di portare il cellulare a scuola e solo il 20% ritiene più giusto spegnerlo in classe. Lo dice un’indagine del Laboratorio Adolescenza di Milano. Per il 29,4% è «molto utile» per apprendere, per il 47,1% lo è ma «solo qualche volta». Dall’indagine emerge anche che l’84% dei preadolescenti (10-14 anni) ha un profilo social – pur non avendo l’età minima richiesta–, il 91% non parla con i familiari di ciò che vede o dice durante la navigazione e il 60% clicca sulle pubblicità e risponde ai sondaggi fornendo i dati fondamentali per campagne pubblicitarie mirate. Per il ministro Lorenzo Fioramonti «non si possono avere 15-16enni che non sanno cosa hanno in tasca: è come avere una pistola in tasca e non esserne consapevoli» [Amabile, Sta.].

Scuola
Scuola e cellulare, quale soluzione?

Clamoroso
Tra dieci anni in Italia ci saranno 6,3 milioni di anziani non autonomi (dati Osservasalute) [Motta, Avvenire].

In prima pagina
• Scossa di terremoto nel Mugello
• La Commissione Ue autorizza i tedeschi a salvare la Banca NordLb con i soldi dello Stato. È un inammissibile favoritismo
• L’Inps ha chiesto un risarcimento di 124 mila euro alle due figlie minorenni dell’uomo che uccise la moglie e poi si suicidò. Mattarella in allarme. Il presidente dell’Inps promette: «Un atto dovuto, non pretenderemo i soldi»
• La madre ottantenne che ha ucciso a martellate la figlia disabile e poi ha provato a uccidersi con i farmaci
• Mangiata la banana da 120 mila dollari di Cattelan. A staccare l’opera dal muro l’americano David Datuna: «Il mio è un gesto d’artista. Sono un artista che mangia un altro artista».
• Record di ascolti in tv per la Tosca della Scala: quasi tre milioni di telespettatori
• La marcia degli 800 mila a Hong Kong. Le proteste vanno avanti da sei mesi
• Nuovi raid israeliani sulla Striscia in risposta a tre missili lanciati da Gaza. È la seconda violazione del cessate il fuoco
• Johnson è in vantaggio ma potrebbe non avere la maggioranza. Molti tories voteranno candidati avversari per riuscire ad ottenere un secondo referendum
• L’Inter guadagna un punto sulla Juventus battuta dalla Lazio. Il Cagliari si salva in extremis e rimane quarto. Sprofonda la Fiorentina, con Montella in bilico. Segna Balotelli e il Brescia non è più ultimo in classifica. Nel posticipo il Milan di Pioli batte in trasferta il Bologna per 3 a 2 e si porta a nove punti dalla zona Champions. Alla fine della partita un ragazzo è stato accoltellato.
• La Imoco Conegliano ha vinto il Mondiale per club di pallavolo femminile. È il secondo successo di sempre per una squadra italiana
• Il caso dell’intervista di Monica Maggioni al dittatore siriano Assad: la Rai non l’ha mandata in onda, dalla Siria protestano
• Il ministro Gualtieri attacca la Lega sul Mes: «Da Salvini e Borghi campagna terroristica. Con la finanziaria abbiamo messo a posto i conti del Papeete»
• Il 21 dicembre la Lega per l’indipendenza della Padania voluta da Bossi diventerà la Lega Salvini premier. Resta in vita la vecchia Lega con una funzione da bad bank: dovrà vedersela con la magistratura per i famosi 49 milioni che deve allo Stato
• Il governo dice no alla stretta sull’Imu. Caccia alle false prime case
• ArcelorMittal avrebbe offerto un miliardo di euro per lasciare gli impianti dell’ex Ilva e chiudere del tutto la vicenda. Il governo smentisce
• A New Delhi oltre 40 persone sono morte nell’incendio di una fabbrica di borse.
• Dopo gli ultimi test nucleari della Corea del Nord, Trump avverte Kim: «Hai tutto da perdere se non denuclearizzi»
• Il presidente iraniano Rohani ha presentato una finanziaria «di resistenza» contro le sanzioni Usa
• Sanna Marin è il nuovo presidente del consiglio finlandese e anche la più giovane premier nella storia del Paese. Il suo sarà un governo al femminile che guarda a sinistra
• Francesco nomina un filippino alla guida delle missioni. Si chiama Luis Antonio G. Tagle, ha 62 anni. Dovrà deve gestire l’ingente patrimonio fatto anche di prestigiose proprietà immobiliari
• Gli studenti non vogliono rinunciare allo smartphone in classe. Per il ministro Fioramonti però «sono armi che hanno in tasca»
• È morto il giudice Mario Sossi, uno dei primi rapiti delle Brigate Rosse
• È morto Piero Terracina, uno degli ultimi sopravvissuti di Auschwitz
• La quarantanovenne filippina morta nell’incidente tra il filobus e il camioncino dei rifiuti a Milano
• Le due sorelle che si sono schiantate in auto contro un muro nella Bassa Veronese. I due ventenni morti contro un pilone sul lungomare di Siracusa
• Tav, nuovi scontri a Chiomonte. Venerdì, tra mille manifestanti pacifici, una quarantina ha lanciato bombe carta contro le forze dell’ordine. In 25 denunciati per aver oltrepassato la zona rossa
• Le navi-cargo inquinano più delle auto. Con 362 portacontainer e 11 milioni di tonnellate in un anno, il record Ue in Co2 spetta all’italo-svizzera Msc.

Cultura e Spettacoli

Al Conservatorio di Milano concerto di Martha Argerich con la Liszt Chamber Orchestra, intitolato «Il genio è donna» (ore 20.45). Altri concerti: Elisa è all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna), Francesco Renga al Teatro Politeama Rossetti di Trieste, Paola Turci al Teatro Verdi di Firenze, Fabrizio Moro al Teatro Golden di Palermo, Vinicio Capossela al Teatro Morlacchi di Perugia, Manuel Agnelli al Teatro Regio di Parma.

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese








Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.