8.3 C
Roma
venerdì 5 Marzo 2021

Anteprima News Il mini condono che ha agitato il governo

Il mini condono che ha agitato il governo

Autore del contenuto

I rapporti tra Lega e M5s continuano a essere difficili. Cremonesi sul CdS: «Il sospetto di Matteo Salvini: “I 5 Stelle hanno cambiato strategia: vogliono farci male”. L’indicatore più affidabile della tensione tra Lega e M5S è nella frase del vicepremier leghista, che sbotta in mattinata: “La Lezzi si occupi delle regioni del Sud, che hanno bisogno di qualcuno che lavori a tempo pieno”. La Lezzi aveva bocciato la flat tax».

Poi c’è la storia del mini condono edilizio: «Nelle chat dei parlamentari ieri ha iniziato a girare una norma dello sblocca-cantieri la cui paternità è stata subito attribuita alla Lega. Una mini-sanatoria sulle piccole irregolarità sui vecchi edifici (porte e finestre spostate rispetto ai documenti tecnici, piccole difformità), che si fatica a verificare nelle carte delle costruzioni avviate prima del 1977. Una misura che però, non piace al M5S. La polemica è montata immediatamente. E il Carroccio è stato costretto a smentire. “La Lega”, hanno fatto sapere fonti del partito, “è contraria a ogni condono, la notizia è infondata”. Ma le distanze restano. E sono tante. Come per la vicenda dei commissari sblocca-opere. Il Carroccio ne vorrebbe uno solo, che ai Cinquestelle suona come un commissariamento del ministro Toninelli» [Bassi-Franzese, Mess].

Conte abito elegante


Con un articolo pubblicato da Repubblica, il premier Conte propone, tra l’altro, il salario minimo europeo. «Va affrontata la priorità centrale del lavoro. Il nostro continente ha tassi di disoccupazione giovanile che rallentano le prospettive di sviluppo e mettono a rischio la prossima generazione di europei. L’Europa deve perseguire con vigore e urgenza una efficace tutela della dignità della persona. Una tutela che protegga sia il salario dei cittadini sia i disoccupati, prevedendo ad esempio un’assicurazione europea contro la disoccupazione, come pure l’introduzione di un salario minimo europeo, così come proposto, peraltro, da esponenti del nostro governo». A sua volta, Di Maio s’è fatto intervistare da Emanuele Buzzi del Corriere della Sera: «abbasseremo le tasse, noi come M5S abbiamo un progetto per l’abbassamento delle aliquote e il coefficiente familiare. Bisogna aiutare le famiglie con ogni strumento possibile».

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese








Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.