3.2 C
Roma
martedì 18 Gennaio 2022
Anteprima News Il premier Conte e il concorso alla Sapienza

Il premier Conte e il concorso alla Sapienza

Autore del contenuto

[GTranslate]

Il premier Conte e il concorso alla Sapienza

Il sito Politico.eu ha scoperto che lunedì il presidente del Consiglio Giuseppe Conte avrebbe dovuto sostenere un colloquio per ottenere una cattedra alla facoltà di Legge dell’Università La Sapienza di Roma. La domanda di partecipazione risale a metà febbraio – quindi ben prima della sua nomina a Palazzo Chigi – e riguarda la cattedra di Diritto privato lasciata libera dal professor Guido Alpa, andato in pensione. Il curriculum di Conte ha già superato una prima selezione per titoli e ora è previsto un esame di inglese legale. I candidati rimasti, oltre al premier, sono tre. In serata Conte ha fatto sapere che non parteciperà al concorso: «Questo mio nuovo impegno istituzionale me lo impedisce, anche se l’idea di un colloquio in inglese dopo aver incontrato Trump è carina».

È salita a 45 anni l’età media della popolazione italiana

Dal confronto tra i dati Istat del Censimento del 1991 e quelli aggiornati al primo gennaio 2018 emerge un forte aumento della popolazione anziana (65 anni e più) in termini sia assoluti (da 8,7 milioni a 13,6 milioni) sia percentuali rispetto al totale di popolazione (dal 15,3% a 22,6%). Nello stesso periodo, è diminuita di quasi un milione di unità la popolazione con meno di 15 anni (da 15,9% a 13,4%). L’età media, che nel 1991 era meno di 40 anni, oggi supera i 45 anni.

L’India ha depenalizzato l’omosessualità

La Corte suprema dell’India ha depenalizzato l’omosessualità definendo illegale un vecchio articolo del codice penale risalente all’epoca coloniale britannica. L’articolo 377 parlava di «rapporti carnali contro l’ordine naturale» e prevedeva pene fino a 10 anni di prigione. L’India diventa così il 124esimo Paese al mondo dove i rapporti omosessuali non sono o non sono più considerati reati penali.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.