Kyriakos Velopoulos, uomo nuovo della destra greca. Già venditore di lozioni miracolose per capelli e di manoscritti vergati a mano da Gesù, cospirazionista, ultraortodosso, antisemita e filo-Putin, fondatore del partito di destra Soluzione greca, che alle elezioni di domenica ha raggiunto il 3,7% ed è entrato in Parlamento [Livini, Rep].

Cosa pensa del vincitore di queste elezioni, Kyriakos Mitsotakis?
«D’istinto sono diffidente. Questa passione per le famiglie politiche mi fa impazzire. Sempre l’erede è peggio del fondatore. È stato così con i Papandreu, i Karamanlis e ora vedremo i Mitsotakis».

Kyriakos Mitsotakis
Kyriakos Mitsotakis, nuovo premier greco.

Come si spiega il fascino da Dynasty?
«Siamo stati sotto gli Ottomani per 450 anni. Ci resta la sudditanza feudale per il protettore, la fedeltà alla famiglia più che allo Stato» (lo scrittore greco Vassilis Vassilikos, 84 anni, appena eletto al parlamento greco nelle liste di Tsipras) [Nicastro, CdS].

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Giorgio Dell'Arti
Nasce a Catania il 4 settembre 1945. Giornalista dal ’69 a Paese sera. Passa a Repubblica nel ’79: inviato, caposervizio, redattore capo, fondatore e direttore per quattro anni del Venerdì, editore del mensile Wimbledon. Dirige l’edizione del lunedì de Il Foglio, è editorialista de La Stampa e La Gazzetta della sport e scrive per Vanity fair e Il Sole 24 ore. Dell’Arti è uno storico di riconosciuta autorevolezza, specializzato in biografie; ha pubblicato (fra gli altri) L’uomo di fiducia (1999), Il giorno prima del Sessantotto (2008) e l’opera enciclopedica Catalogo dei viventi - 7247 italiani notevoli (2008, riedizione de Catalogo dei viventi - 5062 italiani notevoli, 2006). Tra gli ultimi libri si ricordano: Cavour - Vita dell’uomo che fece l’Italia (2011); Francesco. Non abbiate paura delle tenerezza (2013); I nuovi venuti (2014); Moravia. Sono vivo, sono morto (2015); Bibbia pagana (2016).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome: