23.8 C
Roma
sabato 19 Giugno 2021

Gente di Moondo IN6N debutta con "Non mi passa"

IN6N debutta con “Non mi passa”

Autore del contenuto

E’ uscito l’11 Marzo “Non mi Passa” il nuovo singolo di IN6N per Thaurus. Il cantante romano dà sfogo alle emozioni di un momento difficile come quello che si sta attraversando con la pandemia e ci racconta tutta la genesi del brano.

Un singolo con un’energia diversa. Da quali influenze musicali nasce “Non mi Passa”?

Il singolo nasce con influenze Emocore fuse all’elettronica. E’ un pezzo che inizialmente può sembrare la solita sviolinata sulle relazioni di coppia ma non è così. Rabbia, delusione, frustrazione sono rappresentate dall’amore perduto nei confronti della vita e dei cambiamenti che essa stessa porta.

L’urlo di disperazione è il simbolo di questo singolo. Uno sfogo che diventa necessario, questo l’intento di “Non mi Passa”?

Esatto! per questo mi sono ispirato moltissimo all’Emocore dove rabbia e amore si fondono in un solo grido. Dopo molte ricerche musicali credo di aver trovato la chiave giusta che mi rappresenta di più e soprattutto per descrivere quello che provo dentro.


In quanto giovane, quanto pensi che questo stato di immobilità e chiusura influenzi la vena artistica di chi vuole emergere? Quali sono le chiavi per farlo?

Come dico sempre bisogna guardare il lato positivo, magari un momento come questo può essere “positivo” per sfogare tutta la frustrazione che si ha dentro. Ovviamente è più facile a dirsi che a farsi, ma ora le persone hanno bisogna di musica, hanno bisogna di arte quindi qualsiasi artista che può dare un contribuito in questo dovrebbe farlo secondo me.

Frustrazione, sfogo e pessimismo come immagine di un momento. E’ solo l’esigenza di ora o è l’immagine di IN6N?

Io utilizzo la musica come confessionale per le mie emozioni. E più si va avanti più la musica a mio avviso diventerà questo, un grido rivoluzionario contro un sistema che piano piano sta annichilendo l’anima delle persone. Quindi sì, per ora questo è IN6N.

Leggi anche:
Intervista a Roberto Procaccini






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.