«Impazza sui social del Regno Unito l’hashtag Januhairy, fusione di January (gennaio) e hairy (peloso): Laura Jackson, studentessa della Exeter University, esorta le coetanee a postare per tutto il mese foto di ascelle e gambe non depilate» [Franceschini, Rep].

Rocco

Dal 18 febbraio, Rocco Siffredi sarà al Brancaccio di Roma per raccontare la sua vita. Come stanno andando le prevendite?
«La verità? Male».
Perché?
«Sono uno da vedere a casa. Quando nel 2016 ho girato il documentario Rocco, diretto dai francesi Thierry Demaizière e Alban Teurlai, alla prima di Roma in sala c’erano 50 persone. A Parigi due giorni dopo il cinema era strapieno e fuori c’era la ressa. E dopo ha fatto il record di incassi. In Italia dopo un week end era già fuori dal circuito, ma quando è andato su Netflix ha fatto il picco di streaming. Gli italiani sono cosi, non ci mettono la faccia. E poi c’è anche un altro problema».
Quale?
«Alcuni gestori dei teatri hanno paura: ma Rocco che fa? Non è che se lo tira fuori?».
Lo farà?
«Scherza? Parlerò e basta. In smoking». [Scarpa, Mess].

Pantaloni

Vittorio Storaro giura che nella scena del burro con Maria Schneider Marlon Brando non si sbottonò neanche i pantaloni [Ferrucci-Corallo, Fatto].

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese

Anteprima

Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.