10 C
Roma
lunedì 8 Marzo 2021

Notizie e curiosità dal mondo Joe Biden è il nuovo presidente degli Stati Uniti

Joe Biden è il nuovo presidente degli Stati Uniti

Autore del contenuto

Rassegna stampa dal 2 al 8 novembre.

Dopo una lunga attesa di quattro giorni e a distanza di otto anni, Joe Biden torna alla Casa Bianca. Non più nelle vesti di braccio destro di Obama, ma come punto di riferimento, svolta epocale per il futuro del paese, come il 46esimo presidente degli Stati Uniti d’ America.

Al suo fianco per la prima volta ci sarà una vicepresidente donna, afroamericana, Kamala Harris. Ex procuratrice di San Francisco prima e della California poi, aveva già conquistato un seggio in Senato nel 2016, anno della vittoria di Trump, decidendo da subito di dichiarargli guerra.

Una coppia, quella di Kamala e Joe, formidabile, la più votata nella storia.

Il lavoro davanti a noi sarà difficile ma vi prometto questo: sarò il presidente di tutti gli americani. Sono onorato che gli americani mi abbiano scelto come loro presidente” ha twittato Joe Biden.
Sarò un presidente che unisce e non un presidente che divide. Torniamo ad ascoltarci, siamo tutti americani“. Queste sono le parole di riconciliazione spese da Joe Biden nel suo discorso alla nazione.

Mentre Kamala Harris sale sul palco vestita di bianco accolta da un tifo da stadio, bandiere sventolanti e clacson impazziti, parla cosi alla nazione “Avete scelto la speranza, l’unità, la scienza e soprattutto la verità“.

I primi impegni di questa campagna vanno alla lotta alla pandemia, alla salute , ai migranti e al clima.

Non esistono Stati blu, rossi. Esistono gli Stati Uniti. Diamoci una possibilità aiutandoci l’uno con l’altro” dice Biden.

Trump nel frattempo non prende molto bene la sconfitta e afferma che la sua offensiva legale contro il risultato delle elezioni inizierà lunedì, per assicurare che le leggi elettorali siano state rispettate e che venga eletto il vincitore legittimo. “Questa elezione è lungi dall’essere finita. La vittoria di Joe Biden non è stata certificata in tutti gli Stati“.

Coronavirus, i 10 paesi al mondo con più casi

  • Secondo i dati dell’Oms, i casi nel mondo si aggirano ad oltre 436 mila in 24 ore, con un massimo giornaliero solo negli Usa di oltre 85 mila, seguiti dall’India con più di 46 mila. Poi ci sono Francia, Italia, Uk.
  • I dati della Francia riportano un incremento dei contagi giornalieri di 36, 354 in 24 ore, con circa 1 milione e 591 casi totali e 39 mila morti.
  • Al quarto posto, fra le dieci nazioni più contagiate al mondo, appare l’Italia, con oltre 790 mila casi totali e 40 mila decessi.
  • Al quinto posto per incremento giornaliero di contagi c’è il Regno Unito, con 20.018 casi in sole 24 ore.
  • I decessi sono quasi 48 mila dall’inizio della pandemia, con un totale di contagi di più 1 milione e 102 mila.
  • Al sesto posto appare la Russia con 19.768 casi giornalieri, con un totale di 1.680.579 casi dall’inizio della pandemia e un totale di 28.996 decessi.
  • Come settimo posto si registra la Polonia con 19.364 casi giornalieri, per un totale di 439 mila casi totali e più di 6.400 decessi.
  • Fra le dieci nazioni più contagiate al mondo in 24 ore, all’ottavo posto c’è la Repubblica Ceca con 12.089 nuovi casi, per un totale di 378 mila contagi e più di 4.100 morti.
  • Al nono posto vediamo la Colombia con 9.935 nuovi casi giornalieri, con un totale di 1 milione e 108 mila dall’inizio della pandemia e con più di 32 mila morti.
  • Il decimo paese che ha registrato il maggior numero di casi giornalieri in questa settimana è l’Argentina, con 9.598 casi.

I casi totali sono più di 1 milione e 205 mila, con oltre 32 mila morti.

Bielorussia

Le continue manifestazioni in piazza contro la rielezione di Alexander Lukashenko hanno causato circa 300 arresti da parte della polizia. I cortei vengono organizzati ogni settimana e gli arresti sono continui e non risparmiano nessuno: giornalisti, atleti olimpici, media locali.

Il padrone della Bielorussia è accusato di brogli elettorali che gli hanno fornito la poltrona alle presidenziali nelle elezioni del 9 agosto. Anche l’Europa ha bocciato la legittimità del voto, imponendo sanzioni contro il regime, ma le autorità di Minsk hanno represso la protesta con arresti e violenza.

Thailandia: Bangkok

Circa 5.000 manifestanti hanno cercato di marciare dallo storico Monumento alla Democrazia fino a Palazzo Reale con l’intenzione di consegnare al Re Maha Vajiralongkorn richieste per la riforma della monarchia, ma sono stati intercettati e fermati dalla polizia.

Una manifestazione pro-democrazia che non viene vista di buon occhio dalle autorità che avevano già dichiarato off limits un’aria entro un raggio di 150 metri dal Palazzo Reale. Per la seconda volta la polizia ha dovuto raffreddare la foga dei manifestanti con degli idranti.

Spagna

I servizi d’emergenza spagnoli hanno reso noto il numero più alto di sbarchi mai registrato negli ultimi di 10 anni. Oltre 1600 migranti africani sono approdati nelle isole Canarie. Oltre 1.000 sono arrivati a bordo di una ventina di imbarcazioni nelle isole di Gran Canarie, Tenerife ed El Hierro, dove è stato rinvenuto un cadavere.

Una vera e propria impennata di nuovi arrivi viene registrata in questi ultimi mesi dopo gli accordi sui confini raggiunti fra l’Unione Europea e la Libia, il Marocco e la Turchia.

Dati sconcertati, come riferisce il Ministro dell’Interno spagnolo, con oltre 11 mila migranti illegali, oltre 7 volte in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Russia

Sta destando scalpore un articolo pubblicato dal tabloid britannico “The Sun”, secondo il quale il presidente russo Vladimir Putin avrebbe intenzione di dimettersi per problemi di salute.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha smentito l’articolo assicurando che il presidente in carica non ha nessun piano del genere e che gode di ottima salute.

Ad alimentare le voci del tabloid sarebbero le ultime immagini del presidente che lo vedono dal volto strano, che si contrae in una smorfia di dolore, con delle gambe sempre in continuo movimento e con le dita della mano che si contraggono stringendo una tazza che conterrebbe antidolorifici.

Regina Elisabetta

Per la prima volta dall’inizio della pandemia la Regina Elisabetta II è apparsa in pubblico con indosso la mascherina.

Come riporta la Bbc, la Regina ha indossato la mascherina alla cerimonia commemorativa che si è svolta a Londra presso l’Abbazia di Westminster prima del Remembrance Day dell’11 novembre, il giorno in cui il Regno Unito rende omaggio a coloro che hanno perso la vita in guerra. Le commemorazioni quest’anno saranno ridotte a causa dell’emergenza Covid.

La mascherina scelta dalla Regina è di stoffa nera con i bordi bianchi e dovrebbe essere stata confezionata da Angela Kelly, consigliera personale e stylist di Elisabetta II.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.