10.3 C
Roma
lunedì 8 Marzo 2021

Che poi, detto tra noi... La casa di Giulietta, quanto Amore!!!

La casa di Giulietta, quanto Amore!!!

Autore del contenuto

Verona, una città che adoro e appena posso mi ci fiondo, ed ogni volta devo assolutamente fare la mia puntatina alla casa di Giulietta. Una delle prime volte mi capitò un fatto o meglio ho assistito ad una scena esilarante, purtroppo però  mi è rimasto il cruccio di non aver visto in faccia quel santo ragazzo in attesa nel cortile della sua vanitosa ragazza.

Come dicevo da brava turista romantica, ero in fila per vedere la casa di Giulietta. Fin dai primi minuti mi sono accorta che dietro di me c’era una ragazza particolarmente agitata, si sporgeva al lato del mio collo per vedere quante persone ancora la dividessero dal famoso balcone, tentando più e più volte di passare!!! Ma figurati, siamo donne, ero lì col coltello in bocca! Vedevo che messaggiava, e chiamava al telefono il suo moroso, che per amore o forse per la più famosa poltrona in paradiso o l’ancor più famosissimo “tira più un pelo… e vabbè ” era nel cortile di sotto ad aspettare che la sua Giulietta si affacciasse per la foto di rito. E fin qui sarebbe “quasi” normale, il punto è che lei impartiva ordini via sms… -“prendi balcone, no importa se io piccola”… era straniera.
-“fai prova, manda foto, sbrigati manca poche persone” e lui giù a fare foto e inviargliele via Whatsapp, e le chiedeva
-“faccio così o cosà?”…   e lei – “Chi è sta zoccola, perché fatto foto a lei!!!”
E lui- “tu mi hai detto di fare una prova dell’inquadratura tesoro”
E lei- “ah è vero, ma sempre zoccole vedi”

Ora, tralasciando il fatto che alla fine è riuscita a passare prima di me e tralasciamo pure il fatto che sia stata affacciata per più di 10 minuti, che anche il Romeo più Romeo si sarebbe rotto i coglioni… Ma mi chiedo, che ca@@o avrà fatto mai quel povero cristo lì sotto per meritarsi una così!
E avrei voluto vederlo, ma niente, sparito… credo si sia avvelenato.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.