Una Dieta Mediterranea, rispetto a quella occidentale più ricca di carne e grassi, aumenta il senso di sazietà riducendo quindi l’assunzione di calorie. La dieta occidentale è infatti stata studiata per farci mangiare troppo. Una ricerca americana certifica così che lo stile alimentare mediterraneo riduce il rischio di obesità e prediabete.

Molti studi epidemiologici sugli esseri umani non hanno dati riscontri così affidabili, poiché nei questionari, in particolare riguardante il regime dietetico, i partecipanti agli studi tendevano a mentire.

I ricercatori della Wake Forest School of Medicine hanno quindi deciso di verificare gli effetti della dieta mediterranea e di quella occidentale, più ricca di carne e grassi, sui primati.

Mondo Mangiare
Italian food ingredients on wooden background

Lo studio della Wake Forest School of Medicine è durato 38 mesi (equivalente a circa 9 anni per gli esseri umani). Le diete sono state formulate per riflettere da vicino le diete umane con proteine e grassi derivati in gran parte da fonti animali nella dieta occidentale e principalmente da fonti vegetali nella dieta mediterranea. Tuttavia, le due diete contenevano proporzioni comparabili di grassi, proteine e carboidrati.

Nello studio erano presenti 38 femmine di mezza età che sono state randomizzate alla dieta mediterranea o occidentale. Entrambi i gruppi sono stati confrontati in base al peso di base e al grasso corporeo e sono stati autorizzati a mangiare quanto volevano durante lo studio.

“Quello che abbiamo scoperto è stato che il gruppo con dieta mediterranea in realtà mangiava meno calorie, aveva un peso corporeo inferiore e aveva meno grasso corporeo rispetto a quelli della dieta occidentale – ha detto Carol A. Shively, Ph.D., professore di patologia alla Wake Forest School of Medicine – in confronto, gli animali alimentati con una dieta occidentale hanno mangiato molto di più di quanto fosse necessario e hanno guadagnato peso”.

Questo è il primo studio preclinico per misurare gli effetti del consumo a lungo termine di una dieta occidentale rispetto a quella mediterranea sulle malattie legate all’obesità in condizioni sperimentali controllate, ha detto Shively.

I risultati forniscono la prima prova sperimentale che una dieta mediterranea protegge contro gli aumenti di peso, l’obesità e il prediabete rispetto ad una dieta occidentale.

“La dieta occidentale è stata sviluppata e promossa da aziende che vogliono che mangiamo il loro cibo, per questo lo rendono iper-palatabile, il che significa che colpisce tutti i nostri pulsanti in modo da consumare in eccesso. Mangiare una dieta mediterranea dovrebbe permettere alle persone di godersi il cibo e non mangiare troppo.” ha concluso Carol A. Shively.



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Teatro Naturale
“Teatro Naturale” è un magazine settimanale online dedicato al mondo rurale. Presente in rete dal 2003 e nato per dar voce a chi – come chi vive in e di agricoltura – non è adeguatamente rappresentato dagli attuali mezzi di informazione, è diventato nel tempo il punto di riferimento per quanti non solo vogliono essere informati puntualmente sull’attualità agricola, alimentare e ambientale, ma che non disdegnano un invito alla riflessione e alla rinascita di un pensiero rurale libero, scevro da appartenenze e ideologie. Di quanti credono che il mondo rurale non solo debba tutelarsi e proteggersi, ma anche evolversi e che la qualità dei prodotti possa passare attraverso la qualità delle persone. Moondo grazie alla collaborazione con Teatro Naturale ripropone alcuni degli articoli più interessanti pubblicati settimanalmente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome: