9.2 C
Roma
giovedì 20 Gennaio 2022
Anteprima News Le navi italiane salvano i migranti. Il peggior incubo di Salvini

Le navi italiane salvano i migranti. Il peggior incubo di Salvini

Autore del contenuto

[GTranslate]

La Mare Jonio della ong Mediterranea e il pattugliatore della Marina italiana Cigala Fulgosi hanno salvato ieri nelle acque libiche 65 migranti e ora attendono di sapere in quale porto devono sbarcare i naufraghi. La Mare Ionio batte bandiera italiana. La Cigala Fulgosi ha raccolto l’Sos lanciato ieri mattina da un barcone alla deriva che imbarcava acqua e aveva a bordo 36 persone tra cui 2 donne e 8 bambini privi di salvagente. Nel pomeriggio la Mare Ionio ha poi recuperato 29 migranti alla deriva su un gommone in avaria. Notizie che hanno scatenato l’ira di Matteo Salvini: il ministro di aprire i porti non vuol proprio saperne: «Io non ne do». E, dopo aver ammesso che ci sono vicende da chiarire col governo («non può esserci un ministro che chiude i porti e qualcun altro che raccoglie i migranti») ha aggiunto: «Un conto è una nave della Marina Militare, che attraverso il suo ministro di riferimento si assumerà le proprie responsabilità, un altro una nave di privati o dei centri sociali come la Mare Jonio. Per loro, i porti restano chiusi». Dal vertice Ue in Romania, però, il premier Conte sta lavorando per scongiurare un caso Diciotti bis: «Risolveremo anche questa. Ho parlato con i partner europei. Ho raccolto la disponibilità di Malta, Francia e Lussemburgo, si prenderanno alcuni migranti. L’Italia attende una risposta anche da Germania, Spagna e Portogallo». 

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese







Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.