14.9 C
Roma
giovedì 26 Novembre 2020

Anteprima News Lockdown a Natale?

Lockdown a Natale?

Autore del contenuto

Ascolta il podcast

Andrea Crisanti, virologo dell’università di Padova e tra i padri del modello Veneto, ha lanciato la proposta: “Credo che un lockdown a Natale sia nell’ordine delle cose: si potrebbe resettare il sistema, abbassare la trasmissione del virus e aumentare il contact tracing”.

Alle parole di Crisanti ha risposto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “Io non faccio previsioni per Natale, io faccio previsioni delle misure più idonee, adeguate e sostenibili per prevenire un lockdown, ma dipenderà molto da come sarà il comportamento di tutta la comunità nazionale”.

Conte ha aggiunto che misure più dure potrebbero essere prese dalle Regioni: “Abbiamo predisposto la possibilità per i presidenti di introdurre misure restrittive non appena se ne presentasse la necessità”.

In prima pagina

• Il virologo Crisanti propone un lockdown a Natale per “resettare il sistema”. Conte replica: “Non faccio previsioni. Misure più restrittive possono essere prese dalle Regioni”.
• L’Europa torna progressivamente in lockdown: Macron annuncia il coprifuoco a Parigi e in altre nove città; la Catalogna chiude per 15 giorni bar e ristoranti, come hanno già fatto Olanda, Repubblica Ceca e Irlanda del Nord. Il Belgio sta finendo i posti in terapia intensiva.
• La maggioranza supera la prova al Senato: ok allo scostamento di bilancio, 165 i sì, 121 gli astenuti e tre i contrari.
• Il giudice sportivo ha assegnato alla Juventus la vittoria a tavolino per 3-0 sul Napoli e ha inflitto un punto di penalizzazione al club di De Laurentiis.
• La Procura di Milano ha chiuso le indagini sulla morte di Carlotta Benusiglio trovata impiccata quattro anni fa: per il pm è stata uccisa dal fidanzato che poi ha inscenato il suicidio.

Clamoroso

Nel 2018 l'”economia non osservata” (sommersa e illegale) ammontava a 211 miliardi euro, l’11,9% del Pil. Sembra enorme, ma è meno tre miliardi rispetto al 2017 (Istat) [Dagospia].







Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.