Nel Pd è scoppiata la guerra delle cene

Nel Pd si sono messi a bisticciare sulle cene. Da una parte Renzi, Gentiloni e Minniti avevano inizialmente accettato l’invito di Calenda ma, dopo polemiche e mugugni, ieri sera l’ex ministro dello Sviluppo economico ha annullato tutto. Nel frattempo Zingaretti, che non era stato invitato a casa Calenda, ha rilanciato: «La prossima settimana ho organizzato in trattoria una cena con un imprenditore del Mezzogiorno, un operaio, un amministratore impegnato nella legalità, un giovane professionista a capo di una start up, una studentessa e un professore di liceo».

Secondo l’ultimo sondaggio Swg il Pd è sotto il 17% [Cesaretti, Giornale].

Anteprima

Soon-Yi difende Woody Allen e accusa Mia Farrow

Intervistata dal New York Magazine, Soon-Yi Previn, 47 anni, figlia adottiva di Mia Farrow e da vent’anni moglie di Woody Allen, per la prima volta difende pubblicamente il marito dalle accuse molestie nei confronti della sorella Dylan. Nella lunga intervista, Soon-Yi Previn descrive la Farrow come una manipolatrice e una pessima madre, attenta solo ai figli più intelligenti e «a quelli biondi con gli occhi azzurri». Soon-Yi, che era stata presa dalla Farrow e dal suo marito di allora André Previn da un orfanotrofio coreano quando aveva cinque anni, racconta che la madre perdeva spesso la pazienza con lei, la schiaffeggiava, la sculacciava con una spazzola e la umiliava («scriveva le parole che non imparavo sul mio braccio») e arrivò a chiamarla «ritardata». Quando Woody Allen entrò in scena come compagno di Mia Farrow Soon-Yi aveva dieci anni. Quando Soon Yi iniziò l’università la loro amicizia divenne una relazione. Il primo bacio nel 1991, dopo aver visto un film di Bergman. «È stato lui ha corteggiarmi», dice lei ammettendo anche la loro relazione è stata «un enorme tradimento da parte di entrambi», anche se all’epoca la relazione tra Allen e Farrow era finita da tempo.

La Coca-Cola studia una bevanda con la cannabis

La Coca-Cola vuole realizzare una bevanda che contiene marijuana. Con una nota ieri il colosso delle bibite ha spiegato che sta «studiando da vicino» il possibile impiego del cannabidiolo Cbd, una sostanza non psicotropa della cannabis che tra le sue proprietà ha effetti rilassanti, antiossidanti e antinfiammatori.

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Giorgio Dell'Arti
Nasce a Catania il 4 settembre 1945. Giornalista dal ’69 a Paese sera. Passa a Repubblica nel ’79: inviato, caposervizio, redattore capo, fondatore e direttore per quattro anni del Venerdì, editore del mensile Wimbledon. Dirige l’edizione del lunedì de Il Foglio, è editorialista de La Stampa e La Gazzetta della sport e scrive per Vanity fair e Il Sole 24 ore. Dell’Arti è uno storico di riconosciuta autorevolezza, specializzato in biografie; ha pubblicato (fra gli altri) L’uomo di fiducia (1999), Il giorno prima del Sessantotto (2008) e l’opera enciclopedica Catalogo dei viventi - 7247 italiani notevoli (2008, riedizione de Catalogo dei viventi - 5062 italiani notevoli, 2006). Tra gli ultimi libri si ricordano: Cavour - Vita dell’uomo che fece l’Italia (2011); Francesco. Non abbiate paura delle tenerezza (2013); I nuovi venuti (2014); Moravia. Sono vivo, sono morto (2015); Bibbia pagana (2016).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome: