9.9 C
Roma
martedì 2 Marzo 2021

Notizie e curiosità dal mondo Parigi: a migliaia sfilano in omaggio al professore decapitato da un diciottenne

Parigi: a migliaia sfilano in omaggio al professore decapitato da un diciottenne

Autore del contenuto

Rassegna stampa dal 12 al 18 ottobre

Il 17 ottobre il professore di storia e geografia del liceo del Bois d’Aulne, di Conflans- Saint-Honorine è stato decapitato da uno studente nell’ hinterland di Parigi. Il movente del tragico omicidio è riconducibile a delle caricature di Maometto che il professore aveva mostrato in classe qualche giorno prima.

L’ assassino, un ragazzo di 18 anni, ha urlato “Allah Akbar” minacciando la polizia con un coltello. Un gesto di vendetta che è stato pubblicato immediatamente dal giovane attraverso le immagini dell’ atto su Twitter, pochi attimi prima di venir ucciso dalla polizia con dieci colpi da arma da fuoco.

Nel suo tweet l’aggressore scrive “Da Abdullah, servitore di Allah, a Macron, dirigente degli infedeli, ho giustiziato uno dei tuoi cani dell’inferno che ha osato offendere Maometto. Calma i suoi simili prima che mi venga inflitto un duro castigo”

Il 18enne, di origine cecena, era sconosciuto ai servizi di informazione come possibile musulmano a rischio radicalizzazione. Sono stati eseguiti subito dopo 4 arresti che riportano vicinanze con la cerchia familiare dell’aggressore  e in un secondo momento altre 5 persone, tra cui dei genitori di un alunno del professore ucciso , sono state arrestate.

Il giorno seguente la decapitazione del professore, migliaia di manifestanti sono scesi in piazza e hanno sfilato nella città di Parigi, rendendo omaggio al professore Samuel Paty.

ISRAELE

Dopo circa un  mese di lockdown, Israele è pronta ad uscire, gradualmente. I dati esaminati dal ministero della sanità riportano il 2,8% di contagi giornalieri, 395 casi su 14 mila tamponi.

Un dato che va considerato con cautela, valutando che nel weekend il numero dei tamponi è sempre più basso. Da quanto afferma il secondo ministro, la condizione non è migliorata totalmente e in giornate medie si possono aspettare anche 1500 contagi al giorno.

Il premier Benyamin Nethanyau ha dunque parlato alla popolazione, invitandola a mantenere il distanziamento sociale, le dovute precauzioni evitando gli assembramenti. I dati dell’ Ansa fotografano la situazione attuale con 673 malati gravi, di cui 237 in rianimazione, con un totale di 33 mila malati attivi.

CIPRO

Fra le tensioni del mediterraneo orientale, Cipro nord va al voto per eleggere il suo presidente al ballottaggio.

Uno stato separatista riconosciuto solo dalla Turchia chiamato a scegliere fra due presidenti, Mustafa Akinci 72 enne, che sostiene la riunificazione con la Repubblica di Cipro a maggioranza greca, membro dell’Unione Europea, contro Ersin Tatar 60 enne, nazionalista turco di destra.

Il candidato Tatar, che ora ricopre il ruolo da primo ministro nell’autoproclamata Repubblica turca di Cipro del nord, sostiene una soluzione opposta dal suo antagonista, una visione governativa a due stati, sostenuta a pieno dal presidente turco Recep Tayyp Erdogan.

Dopo la conquista del 32% dei voti da parte di Tatar, rispetto al 30% di Akinci, è stato attivato il ballottaggio del secondo turno. Una gara in atto, con un  vincitore ancora incerto, che vede al momento Akinci sostenuto dal candidato socialdemocratico Tufan Erhurman a piccoli passi di vantaggio.

VIETNAM

Il paese  sta soffrendo, da circa dieci giorni continuano imperterrite forti piogge che hanno distrutto il paese asiatico, causando disastri e vittime. Le diverse frane causate dai continui temporali hanno sommerso la città e  provocato la morte di 90 persone con 34 dispersi.

Secondo la dichiarazione del Centro nazionale per la gestione dei disastri, nella provincia centrale di Quang Tri, avrebbero perso la vita 14 soldati con 8 ancora dispersi a seguito di una valanga di fango che ha sommerso la caserma del quarto distaccamento militare.

Nella provincia di Thua Tien-Hue un’altra valanga ha sepolto 17 operai e 13 soldati intervenuti in loro soccorso. Una situazione drammatica, che vede il Vietnam affrontare una delle peggiori alluvioni degli ultimi anni con 120.000 persone costrette all’evacuazione.

Anche la vicina Cambogia dal 1 ottobre si trova ad arginare disastri immensi provocati dalle forti piogge che hanno colpito la capitale e diverse province, causando almeno la morte di otto persone.

USA-MISSOURI

Viene confermata la pena di morte  per Lisa Montgomery, che verrà giustiziata l’8 dicembre. Come rende noto il dipartimento di Giustizia, dopo 67 anni, nel Missouri, per la prima volta verrà giustiziata una donna con un’iniezione letale.

La donna è stata condannata alla pena capitale per omicidio e sequestro di persona. Secondo gli avvocati della donna le condizioni mentali e psichiche sono state fortemente destabilizzate e compromesse dagli abusi inflitti da bambina.

La donna nel 2004 aveva strangolato a morte Bobbi Jo Stinnett, incinta all’ottavo mese e le aveva aperto l’ addome per rubarle il bambino, spacciandolo per ilo suo.

CORONAVIRUS NEL MONDO

I dati mondiali registrati dall’ Oms vedono gli Stati Uniti come primo paese al mondo per numero di nuovi positivi giornalieri, seguiti dall’ India e Brasile.

Continua naturalmente la preoccupazione al livello Europeo che posiziona al quarto posto la Francia, seguita dall’Inghilterra, la Spagna , poi Repubblica Ceca ed infine l’Italia. Negli Usa al livello globale in 24 ore sono stati registrati 63.041 nuovi contagi, con un totale complessivo dall’inizio della pandemia di 8.106.752 contagi e219.29 vittime, secondo i dati della Johns Hopkins University.

In India si registrano 62.212 contagi in sole 24 ore, seguita dal Brasile con 28.523. Nel Sud America preoccupa l’ Argentina con 17.096 nuovi casi giornalieri. Nel Regno Unito si registrano 15.635 casi, mentre in Russia 14.922. Risalta la posizione della Repubblica Ceca in Europa, con 11.102 nuovi contagi al giorno. La Francia che ha annunciato da giorni il coprifuoco dalle 22, registra un totale di 24.724, seguita dalla Spagna con 15.186.

L’Italia, secondo l’Oms, ha registrato in 24 ore 10.009, con un totale di contagi dall’inizio della pandemia di 402.556 e 36.474 vittime.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.