8.3 C
Roma
venerdì 5 Marzo 2021

Che poi, detto tra noi... Pensavo di essere una Smart!

Pensavo di essere una Smart!

Autore del contenuto

Che poi ad un certo punto ho pure pensato di essere una donna smart, no la macchina eh, ma una gajarda, sveja, brillante, poi invece no, dopo aver buttato giù sto decalogo, direi che smart proprio no.

-Abbasso la radio mentre parcheggio perché così ci vedo meglio
-Sono quella che per sbaglio manda screenshot alla persona screenshottata
-Metto il divisorio al supermercato, perché le mie cose sono mie e le tue te le tieni distanti
-Non esco da Tiger se non ho comprato almeno un block notes (che non userò mai)
-Non faccio cambi di stagione, è tutto lì a portata di mano autunno, inverno, primavera, estate, perché non si sa mai.
-Se mi sentite dire “Mangio perché ho il ciclo”… Non credetemi, ho solo fame in ogni istante della mia vita.
-Sono capace di fare il doppio della strada per non incontrare chi non voglio incontrare.
-Una volta quando ancora non ero ferratissima col cellulare e non sapevo fare gli screen, ho fotocopiato il mio Android per avere il testo di una canzone, ho anche fotocopiato la mia faccia.
-Faccio sempre la pipì quando ne ho l’occasione, anche poca ma la faccio e la faccio fare anche alle mie figlie perché non si sa mai.
-A volte piango spesso, CERTO CHE HO UN MOTIVO!!! No, non è vero, potrei anche non averlo, il più delle volte non ce l’ho.
-Quando decido di vedere un film su Netflix passo un’ora a cercare il film poi vado a dormire.
-Quando le mie amiche mi chiedono l’elastico che ho al polso mi maledico per non averlo nascosto meglio.
-Quando suono al citofono e chiedono chi è rispondo “io”… sempre… non lo so deve essere autostima.
-Da ragazzina mi piaceva fare il gioco quello di togliere il picciolo della mela ruotando e dicendo l’alfabeto per sapere l’iniziale di chi mi stesse pensando, una volta quando arrivò la lettera di quello che mi piaceva tirai così forte che mi diedi un pugno in faccia, che l’amore fa male lo scoprii lì, ma la cretinaggine di più.

  • Quando chiedo informazioni stradali ascolto con attenzione, il più delle volte non capisco una ceppa ma non lo dico, sorrido, ringrazio e mi affido al caso, poi chiedo ad un altro.
    -Nascondo i dolci che mi piacciono di più alle mie figlie… una merda lo so, ora lo sapete anche voi e lo sanno anche loro.

Ps lo so che un decalogo so 10 punti, ma io ce n’avevo 16 e non lo so come se dice.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.