21.6 C
Roma
giovedì 9 Luglio 2020

Teatro Naturale Prezzo del vino? Influenzato da zona viticola e sesso dell'acquirente

Prezzo del vino? Influenzato da zona viticola e sesso dell’acquirente

Autore del contenuto

La notorietà di una zona viticola ha un impatto significativo sulla propensione all’acquisto ad alto prezzo. L’abitudine al consumo influisce sulle scelte ma anche il sesso è importante, con le donne che sono disponibili a pagare di più rispetto ai maschi

Il gusto potrebbe avere meno a che fare con ciò che i consumatori sono disposti a pagare per il vino di quanto si pensi. Infatti, l’origine di un vino a volte ha avuto un impatto maggiore del gusto sulla disponibilità di una persona a pagare di più per un vino.

Questa tendenza è stata rivelata in uno studio di ricercatori universitari dello stato di Washington, del Minnesota, di Hong Kong e della Corea. Il test ha previsto tre fasi.

  • Fase 1: un test di degustazione alla cieca, in cui i partecipanti non hanno ricevuto alcuna informazione sul vino.
  • Fase 2: ai partecipanti è stato fornito il paese di origine del vino prima della degustazione.
  • Fase 3: prima della degustazione sono state fornite informazioni complete sui vini, compresi gli attributi quali il vitigno, la regione e la cantina di origine.

Durante ogni degustazione, ai partecipanti è stato chiesto di degustare e valutare ogni vino in base agli attributi selezionati e di assegnare un prezzo per quel particolare vino. I vini oggetto dello studio sono stati sei, tre rossi e tre bianchi, e avevano prezzi comparabili.

bevande più consumate al mondo
Vino. Photo credit:Kym Ellis by unsplash.com

I ricercatori hanno scoperto che rivelare il paese e la regione di origine dei vini dell’Iowa e del Wisconsin ha avuto un effetto negativo su quanto i partecipanti erano disposti a pagare per bottiglia. I clienti hanno indicato che sarebbero stati disposti a pagare una media di 2,70-4,80 dollari in meno per bottiglia rispetto al prezzo al dettaglio indicato per i vini.

Risultati simili sono stati evidenziati per i vini provenienti dalla Germania e dall’Argentina, anche se un’ulteriore analisi ha rilevato che i due paesi sono meno influenzati dalla percezione della regione.

I ricercatori si sono anche resi conto che le donne partecipanti allo studio sembravano avere una maggiore disponibilità a pagare rispetto ai maschi. Inoltre le consumatrici più giovani sembrano avere una maggiore disponibilità a pagare rispetto alle consumatrici più anziane.

Inoltre, i “principianti” o coloro che bevono vino raramente o meno di una volta al mese, si sono affidati principalmente alle informazioni sul paese di origine nelle loro valutazioni dei vini, rispetto ai “consumatori esperti” o a coloro che bevono vino più di una volta alla settimana e che, secondo i risultati dello studio, si sono affidati maggiormente alla qualità sensoriale o al gusto.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.