13.1 C
Roma
sabato 15 Maggio 2021

Anteprima News Rassegna stampa del 10 Aprile 2018

Rassegna stampa del 10 Aprile 2018

Autore del contenuto

Come tutti i giorni ecco tre estratti dall’Anteprima di Giorgio Dell’Arti: 10 aprile 2018.

Meli

Non potendo, per via delle sanzioni del 2014, comprare mele dall’Italia, i russi importano dall’Italia direttamente i meli, che non sono sanzionati, in modo da fabbricarsi da sé, d’ora in poi, le mele italiane [Ottaviano, Mess].

Caffè nero

Primo giorno dell’ex presidente brasiliano Lula nel carcere di Curitiba: colazione con pane, burro e caffè nero; poi un colloquio con l’avvocato, un po’ di riposo; quindi la partita del Corinthians in tv. Lula è sorvegliato da tre guardie. Si sono messi d’accordo: se ha bisogno di qualcosa bastano due colpi alla porta [Mastrogiacomo, Rep].

È giusto mostrare le foto dei bimbi morti in Siria?

Severgnini sul CdS si chiede se sia stato giusto pubblicare le tremende foto dei bambini siriani morti a Douma, alla periferia di Damasco, in seguito all’attacco chimico. «La fotografia di un bambino morente è uno strazio. Per chi ha scattato la foto, per chi la pubblica, per chi la vedrà. Ma questa sofferenza non è inutile. È il passaggio obbligato verso una soluzione dei conflitti, che passano dal coinvolgimento dell’opinione pubblica. Pochi ricordano il nome di Kim Phúc, ma quasi tutti ricordano la sua immagine. Aveva nove anni quando, l’8 giugno 1972, venne fotografata mentre scappava, nuda e in lacrime, dopo un attacco al napalm a Trang Bang, un villaggio vicino Saigon, in Vietnam. La foto venne scattata da Nick Ut della Associated Press e vinse il premio Pulitzer. Il fotografo ha seguito Phuc anche durante gli interventi e le cure per guarire dalle ustioni. Se la guerra del Vietnam è finita un po’ prima, se altri bambini non sono morti, è anche a causa di quella foto, che sconvolse l’America».

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.