8.4 C
Roma
mercoledì 24 Aprile 2024
Teatro NaturaleRiutilizzare l'olio di frittura è pericoloso per la salute

Riutilizzare l’olio di frittura è pericoloso per la salute

Autore del contenuto

Quando l’olio viene riutilizzato ripetutamente, i trigliceridi vengono distrutti, ossidando gli acidi grassi liberi e rilasciando l’acroleina, una sostanza chimica tossica che ha proprietà cancerogene. Anche l’espressione genica nel fegato è risultata alterata. Ma i problemi sulla salute possono essere molti, dall’apparato cardiocircolatorio all’aterosclerosi.

E’ spesso consuetudine, nelle case degli italiani, riutilizzare l’olio di frittura per qualche giorno, nella migliore delle ipotesi dopo filtrazione con un panno, in attesa della prossima cottura.

Una simile pratica è però altamente sconsigliabile, secondo i risultati di una ricerca dell’Università dell’Illinois.

olio di frittura
olio di frittura

Gli studiosi, infatti, hanno scoperto che può agire come una sorta di innesco tossicologico che promuove la proliferazione delle cellule tumorali, delle metastasi e dei cambiamenti nel metabolismo dei lipidi.

La ricerca è stata condotta su cavie da laboratorio. Una parte di loro è stata alimentata con olio di soia fresco e non riscaldato mentre l’altra con olio che aveva avuto abusi termici.

Nella seconda fase gli studiosi hanno simulato nelle cavie il carcinoma mammario in stato avanzato, iniettando cellule di cancro al seno.

Venti giorni dopo è emerso come i tumori dei topi che avevano assunto l’olio con gli sbalzi termici avevano avuto una crescita metastatica quattro volte superiore ai topi che invece avevano consumato l’olio di soia fresco.

Nell’esaminare i gruppi i ricercatori hanno scoperto che i tumori metastatici del polmone nelle cavie che hanno consumato olio per frittura usato più e più volte esprimevano significativamente più di una proteina chiave, il Ki-67, che è strettamente associato alla proliferazione cellulare.

Anche l’espressione genica nel fegato di questi animali è risultata alterata.

Quando l’olio viene riutilizzato ripetutamente, i trigliceridi vengono distrutti, ossidando gli acidi grassi liberi e rilasciando l’acroleina, una sostanza chimica tossica che ha proprietà cancerogene.

La ricerca scientifica sa da tempo che l’olio usato più volte contiene questa sostanza e alcuni studi l’hanno già collegata a una varietà di problemi di salute, tra cui l’aterosclerosi e le malattie cardiache.







Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.