33.8 C
Roma
domenica 9 Agosto 2020

In evidenza Roma Fringe Festival, finale e premiazione al Teatro Vascello

Roma Fringe Festival, finale e premiazione al Teatro Vascello

Autore del contenuto

Dopo una ricca programmazione dal 6 al 17 gennaio il Roma Fringe Festival arriva alla conclusione con la finale e la premiazione il 24 gennaio 2020. Il festival italiano del teatro indipendente ha visto debuttare 24 spettacoli che si sono avvicendati sul palco, i tre spettacoli finalisti verranno rappresentati in occasione della finale presso il Teatro Vascello, decretando il vincitore dell’ottava edizione.

In 3 spettacoli finalisti sono: Antigone, del Collettivo Imperfetto di Roma, regia e drammaturgia di Alessandro Anil con Sofia Taglioni, Giovanni Serratore, Francesco Lamantia, Piero Cardano, Angelica Prezioso; La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza, di Les Moustaches di Bergamo, drammaturgia di Alberto Fumagalli, regia di Ludovica D’Auria e Alberto Fumagalli, con Giacomo Bottoni, Francesco Giordano, Antonio Orlando; S’Accabadora, di Anfiteatro Sud di Cagliari, regia e drammaturgia di Susanna Mameli con Elisa Pistis e Marta Proietti Orzella, musiche di Paolo Fresu, produzione videomapping e realtà aumentata di Michele Pusceddu e Francesca Diana.

Roma Fringe Festival 2020
Roma Fringe Festival 2020

A scegliere i vincitori dell’ottava edizione del Roma Fringe Festival 2020 sarà una giuria composta da Manuela Kustermann, Raffaella Azim, Ferruccio Marotti, Italo Moscati, Valentino Orfeo, Pierpaolo Sepe, Ulderico Pesce, Pasquale Pesce. Presente anche la stampa che assegnerà il premio della critica. La novità di quest’anno è l’introduzione del Premio Alessandro Fersen per la ricerca e innovazione che verrà direttamente dalla Fondazione Alessandro Fersen.

I 3 spettacoli sono stati selezionati tra 24 debutti provenienti da Italia, Inghilterra, Svizzera, Messico da una giuria di qualità. Sono state prime nazionali assolute, inizialmente scelte dalla commissione artistica guidata da Fabio Galadini. Commedie, noir e drammi per raccontare un paese mettendo in scena uno spaccato di vita sociale, politica e storica, con particolare riferimento al tema dell’inclusione e della diversità.

“Indipendente è una parola chiave anche per questa edizione” spiega il direttore artistico Fabio Galadini “perché da questo concetto abbiamo creato, grazie all’adesione di 12 teatri in tutta Italia, a partire dal prestigioso Teatro Vascello di Roma, un circuito che abbiamo chiamato Zona Indipendente. Una rete di 12 teatri che ospiteranno, nella stagione 2020/2021, lo spettacolo vincitore del Roma Fringe Festival 2019. Questo, insieme alla possibilità di partecipare a uno dei fringe europei, è un premio, che al di là di riconoscimenti o titoli rappresenta in concreto una seria opportunità per l’artista o la compagnia vincitrice di far conoscere il proprio lavoro”.

Appuntamento quindi il 24 gennaio 2020, ore 19.00 presso il Teatro Vascello, Via Giacinto Carini, 78. Il biglietto per i 3 spettacoli è di 10 euro.

Roma Fringe Festival 2020: al Macro la presentazione ufficiale






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.