3.8 C
Roma
martedì 26 Gennaio 2021

Anteprima News Salvini e Di Maio pretendono che Francoforte cancelli 250 miliardi di debito italiano

Salvini e Di Maio pretendono che Francoforte cancelli 250 miliardi di debito italiano

Autore del contenuto

Salvini e Di Maio pretendono che Francoforte cancelli 250 miliardi di debito italiano

La bozza di programma preparata da Salvini e Di Maio contiene la richiesta a Francoforte di cancellare tutto il debito pubblico italiano acquistato dalla Banca centrale europea negli ultimi tre anni. Si tratta di 250 miliardi di euro. Se accettata, sarebbe un’aperta violazione dei Trattati europei, cui dovrebbe seguire l’uscita dell’Italia dalla Ue. «In tarda serata il M5S si è premurato di sottolineare che il punto è stato tagliato dall’ultima versione del documento. Una smentita obbligata per evitare, stamattina, un’impennata del differenziale di rendimento fra Btp italiani e Bund tedeschi» [Barbera – Schianchi, Sta].]Altre idee: reintrodurre i voucher, ritiro delle sanzioni alla Russia (ma gli Usa restano il partner principale), 780 euro di reddito di cittadinanza (17 miliardi di costo), estensione della legittima difesa domiciliare, inasprimento delle pene per la violenza sessuale, revisione del rito abbreviato, riforma della prescrizione, abrogazione delle norme varate dalla maggioranza di centrosinistra in questi anni volti a «conseguire effetti deflattivi in termini processuali e carcerari». Carcere «vero» per i grandi evasori. Infine una specie di consiglio dei ministri parallelo – composto dal premier, Salvini, Di Maio, i capigruppo e il ministro competente, più il responsabile per l’attuazione del programma come uditore – chiamato a risolvere gli eventuali contenziosi su provvedimenti qualificanti

Il centro-destra starebbe al 42%

I sondaggisti di Fabbrica Politica-Scenari Politici, dopo 1.200 interviste condotte tra venerdì e sabato con metodologia Crawl, attribuiscono al M5s il 29,6% dei voti, alla Lega il 25,6%, a Forza Italia l’11,2. Forza Italia era scesa al 9, ma è risalita sulle prime indiscrezioni relative alla candidabilità di Berlusconi e sul ritorno degli elettori di destra a cui non piace l’alleanza con i grillini [Cottone, Giornale].

A Cannes, il film di Lars von Trier mette in fuga gli spettatori

Molti spettatori sono fuggiti durante la proiezione di The House That Jack Built di Lars von Trier, in cui il regista danese mostra ogni sorta di sevizie sul corpo delle donne uccise dal serial killer Matt Dillon. «Il sangue del cadavere legato dietro alla macchina e trascinato fino al suo rifugio segreto, un deposito frigorifero. Una mammella tagliata di fresco» [Solinas, Giornale]. Natalia Aspesi: «Il film è semplicemente bruttissimo».

In La traversée di Romain Goupil, proiettato a Cannes, il presidente Macron interpreta se stesso in una sequenza di sette minuti in cui chiacchiera con Daniel Cohn-Bendit. La conversazione è autentica, non c’è copione.

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.