Titoli di oggi: Notre Dame: molte opere d’arte sono state salvate…

  • Notre Dame: molte opere d’arte sono state salvate, i magistrati indagano, alcuni jihadisti esultano, ma ci sono molti musulmani che solidarizzano. Macron annuncia che la cattedrale sarà ricostruita in cinque anni, gli esperti dicono che ce ne vorranno 15-20.
  • Libia: il numero dei morti è salito a 170, 400 foreign fighters sono pronti a imbarcarsi per l’Italia, Haftar avanza ma da Tripoli si dicono sicuri di poterlo fermare. Una direttiva di Salvini per impedire alla nave della ong italiana Mare Jonio di raccogliere migranti e portarli da noi (batte bandiera italia, avrebbe diritto di attraccare) è stata contestata dai vertici grillini (Di Maio, Trenta, Toninelli) e ha provocato una reazione dello Stato Maggiore della Difesa che, stimolato anche dal premier Conte, ha parlato di «ingerenza senza precedenti».
  • L’Ajax rimonta la Juve a Torino (gol di Ronaldo), vince 2 a 1 ed elimina i bianconeri dalla Champions.
  • La governatrice dell’Umbria Catiuscia Marini non regge lo scandalo sanità che sta travolgendo gli esponenti democratici della Regione e si dimette. Si vota a ottobre, Salvini favorito.
  • Il ragazzino di Prato sedotto dall’infermiera ieri è stato interrogato dai giudici. Ha detto che la prima volta non s’è neanche accorto di quello che lei gli aveva fatto. «Avevo gli ormoni del tredicenne». Affermazione che inguaia la donna.
  • Greta davanti al Parlamento europeo, discorso estremista: «Voglio che siate presi dal panico».
  • La preside arrestata perché era andata in Francia con la macchina della scuola è stata scarcerata. Ha detto che s’era trattato d’un viaggio di servizio, nega i presupposti del peculato.
  • Ilaria Cucchi ha stretto la mano al carabiniere Francesco Tedesco, tra i picchiatori del fratello, adesso pentito e reo confesso.
  • Nudismo a Livorno: la carta che si gioca il sindaco grillino Filippo Nogarin prima di lasciare per correre alle europee.

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Giorgio Dell'Arti
Nasce a Catania il 4 settembre 1945. Giornalista dal ’69 a Paese sera. Passa a Repubblica nel ’79: inviato, caposervizio, redattore capo, fondatore e direttore per quattro anni del Venerdì, editore del mensile Wimbledon. Dirige l’edizione del lunedì de Il Foglio, è editorialista de La Stampa e La Gazzetta della sport e scrive per Vanity fair e Il Sole 24 ore. Dell’Arti è uno storico di riconosciuta autorevolezza, specializzato in biografie; ha pubblicato (fra gli altri) L’uomo di fiducia (1999), Il giorno prima del Sessantotto (2008) e l’opera enciclopedica Catalogo dei viventi - 7247 italiani notevoli (2008, riedizione de Catalogo dei viventi - 5062 italiani notevoli, 2006). Tra gli ultimi libri si ricordano: Cavour - Vita dell’uomo che fece l’Italia (2011); Francesco. Non abbiate paura delle tenerezza (2013); I nuovi venuti (2014); Moravia. Sono vivo, sono morto (2015); Bibbia pagana (2016).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome: