13.7 C
Roma
venerdì 1 Marzo 2024
Anteprima NewsTorri gemelle, identificata la vittima n. 1.643

Torri gemelle, identificata la vittima n. 1.643

Autore del contenuto

A 18 anni dal crollo delle Torri gemelle è stata identificata la vittima numero 1.643. Il nome e le generalità non sono state rese note ma si sa che il test del dna è stato effettuato sui resti di un cadavere recuperato nel 2013 durante la ricostruzione di Ground zero. All’appello manca ancora circa il 40 per cento delle 2.753 persone scomparse. Il riconoscimento delle vittime avanza molto lentamente: negli ultimi cinque anni ne sono state identificate cinque.

crollo delle Torri gemelle
Crollo delle Torri gemelle – New York City. (pixabay.com)

L’ultima lo scorso anno: si chiamava Scott Michael Johnson, nel 2001, aveva 26 anni e lavorava come operatore finanziario all’89esimo piano della Torre Sud. Ora, nuovi strumenti tecnologici per il sequenziamento genetico promettono di dare risultati più accurati in minor tempo. Le famiglie dei dispersi sperano ancora di poter dare degna sepoltura ai loro cari.

CLICCA QUI e ricevi gratuitamente anteprima completa via mail per un mese






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.