27.9 C
Roma
sabato 21 Maggio 2022
Gente di MoondoUna serata per le nuove proposte letterarie: Sostanze D’Autore a Villa Ada...

Una serata per le nuove proposte letterarie: Sostanze D’Autore a Villa Ada fra musica, reading e talk.

Autore del contenuto

Il 17 luglio alle 19:00, nell’area free di Villa Ada Roma Incontra il Mondo, avrà luogo Sostanze D’Autore, serata/evento in cui saranno svelati e premiati i vincitori della prima edizione del premio letterario nazionale L’Avvelenata. Il premio è stato ideato e promosso dall’associazione l’Avvelenata, composta da alcuni tenaci Under35 che hanno l’obiettivo di promuovere la cultura in tutte le sue forme – dal cinema alla poesia, dal teatro alla narrazione.

Amelia Di Corso, presidente dell’Associazione L’Avvelenata, ci racconta qualcosa di più sul Premio e sull’evento.

Sostanze D’Autore il 17 luglio a Villa Ada: com’è nato questo evento?

L’evento, promosso e organizzato da L’Avvelenata, con Giulia Pera e Lida Ricci e il supporto di HF4, Villa Ada e il patrocinio della Regione Lazio, nasce con lo scopo di premiare i migliori testi iscritti al concorso per racconti e poesie “Premio Letterario L’Avvelenata”, cercando di dar vita alle opere vincitrici attraverso le interpretazioni degli attori e delle attrici che abbiamo invitato, e rendendo l’evento ancor più prezioso grazie anche alle esibizioni dei musicisti e dei cantautori ospiti.

Chi sono gli ospiti della serata?

Siamo orgogliosi del fatto che sarà una serata ricca di interventi. Tra musica, talk e letture, ad esibirsi tra i momenti della cerimonia di premiazione saranno i nostri numerosi ospiti: Edoardo Purgatori, Giulia Fiume, Liliana Fiorelli, Nicola Linfante, Francesco Marioni, Stefano Patti, Massimo Cantisani, Stella Pecollo, Paola Cultrera, Alessandro Cecchini, Filippo Macchiusi, Dino Lopardo, Lida Ricci, Alessandro De Feo, Andrea Checchi, Edoardo Basile, Revif, Giulia Bianco e Daniele Raggi.

Quali premi saranno assegnati ai vincitori del “Premio Letterario L’Avvelenata”?

I premi sono numerosi e variegati, si spazia da pubblicazioni cartacee in antologie dedicate al concorso, a pubblicazioni su riviste letterarie online, da interviste a recensioni, consulenze e servizi di editing; inoltre non mancano le “contaminazioni” tra arti letterarie e nuovi media, come video trailer, talk online per comunicare col pubblico e farsi conoscere, e letture all’interno di un podcast dedicato. Per tutte queste meravigliose opportunità ci sono da ringraziare sicuramente i partner che hanno accompagnato L’Avvelenata durante questo lungo percorso: Rivista Blam, La Caravella Editrice, CulturaMente, Il Menu della Poesia, Writers Editor, AĒ Autori e WikiPoesia.

Parlaci dell’Associazione L’Avvelenata: chi siete? Di cosa vi occupate?

L’Avvelenata, o meglio l’associazione culturale Teatro L’Avvelenata, nasce nel 2015 con l’iniziativa di Amelia Di Corso. Collabora, a seconda del progetto, con attori, musicisti, ballerini, registi, drammaturghi e sceneggiatori, e cerca di farsi spazio nel mondo dell’arte con iniziative e produzioni indipendenti. Si muove all’interno del panorama teatrale off, con spettacoli e performance dal vivo, ma anche in ambito cinematografico con scrittura e produzione di cortometraggi. Nel 2021 L’Avvelenata, con l’obiettivo di essere sempre più fucina di cultura e arte, è in pre-produzione con il sopracitato podcast di carattere letterario ed ha organizzato la prima edizione “Premio Letterario L’Avvelenata”, che vedrà la sua conclusione proprio con l’evento “Sostanze d’Autore”.

Quali sono i vostri prossimi progetti?

Sicuramente la nuova esperienza del podcast ci vedrà coinvolti con l’entusiasmo e l’adrenalina di chi inizia a sperimentare qualcosa di nuovo; poi continuerà tutto il lavoro di scrittura di drammaturgie e sceneggiature che non si è mai fermato e che è una costante del nostro lavoro; ed infine siamo in pre-produzione con un prossimo cortometraggio e in fase di distribuzione ai festival con l’ultimo shortfilm che abbiamo girato con tenacia a marzo scorso, nonostante tutte le difficoltà date dal covid.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.