Lo studio del Sindaco di Roma sul Campidoglio è una stanza piccolina con un balconcino ottocentesco, con la ringhiera in ferro battuto, piccolo piccolo, che affaccia direttamente sui fori: la vista fino al Colosseo è tra le più belle che esistono nella capitale.

Raggi balconcino Campidoglio
Photo credit: Formiche.net

Voci malevole affermano che Virginia Raggi, amatissimo Sindaco della città eterna da poco più di 2 anni, è tanto entusiasta da quella vista da trascorrere molta parte della sua permanenza in Campidoglio ad ammirare il panorama da quel balconcino, seduta sulla soglia per non esser vista da chi si trova a passare nelle vicinanze. E’ certamente una delle tante leggende metropolitane, nata forse per dare una spiegazione all’inerzia del Sindaco rispetto alla soluzione dei tanti problemi della città, così come lo è la giustificazione delle mille buche esistenti nelle strade cittadine, con la necessità di incentivare il gioco del golf anche all’interno della città storica.

In realtà come ha dichiarato il Sindaco pentastellato sabato 27 ottobre, dopo una grande manifestazione di protesta dei cittadini di ogni colore politico sotto la sede comunale per lo stato in cui si trova la città, sono i comunisti ad alimentare la protesta, per chiare finalità politiche: come facciano quei diavoli rossi a provocare anche l’incendio degli autobus in servizio del trasporto pubblico urbano, a far crollare le scale della metropolitana, a provocare frequenti interruzioni sulle 3 linee, compresa la linea C di recente realizzazione, della modesta metropolitana romana resta un mistero: questi protestatari targati PD devono essere veramente diabolici.

Una calunnia è invece chiaramente l’asserzione che le montagne di immondizia lungo i marciapiedi e le strade siano frutto della volontà di tutelare cinghiali e gabbiani, che possono trovare il loro cibo tra quei rifiuti: quelle immondizie stanno a dimostrare che Roma è una città viva, abitata da gente ricca, che produce molti rifiuti.

E’ vero che a Roma esistono 286 edifici pubblici o privati occupati abusivamente, che interi quartieri sono in mano a delinquenza organizzata o meno, che le sponde del Tevere sono ormai autentiche favelas, ma che cosa può fare un Sindaco se non augurarsi che almeno il Campidoglio resti territorio non occupato in modo da dargli la possibilità di arrivare ogni giorno alla sua stanzetta con balconcino?

La verità è che Virginia Raggi è uno dei migliori sindaci che Roma abbia mai avuto, chiaro esempio di quella buona amministrazione che il Movimento 5 Stelle ha sempre sottolineato nel suo programma di voler garantire. Quelle riportate sono le opinioni espresse durante un colloquio riservato da un esponente romano del Movimento 5 Stelle: sarà tutto vero? Certo è che sarà dura per i vari pretendenti allo studiolo al Campidoglio andar ad occupare la poltrona di Virginia. O forse sarà molto facile ed avverrà molto prima di quanto si pensi: chissà…


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.