14.8 C
Roma
sabato 27 Novembre 2021
Il piacere dei sensi Cantanti e scrittori alle prese con gli enigmi

Cantanti e scrittori alle prese con gli enigmi

Autore del contenuto

[GTranslate]

Quando anni addietro su Stefano Bartezzaghi accennò su Tuttolibri alle crittografie e, naturalmente, in primo luogo alle «crittografie mnemoniche» che, si sa, riescono sùbito e facilmente a catturare l’attenzione del lettore, la chiacchierata ebbe un séguito straordinario: furono, infatti, moltissimi i lettori che presero a inviare una gran quantità di esempi. Naturalmente una buona parte dovette essere riconosciuta di poco conto o imperniata su spunti già sfruttati ma pure vi furono delle felici sorprese.

Una lettrice torinese, Nadia Manca, tra le molte sue invenzioni, propose non soltanto una

DESIATA P2

che, con l’aiuto del diagramma (2,6,3,8), era da spiegare la Loggia del Bramante, ma anche quest’altra (2,5,3,2,7) dall’esposto ingannevole

MAESTRO ANALFABETA

per la quale deve pensarsi alla corrispondenza “maestro” = “vento” per ottenere: il vento non sa leggere.

Pure riuscitissimo fu il tentativo di Roberto Morraglia che propose (7,7)

FALSO MAGRO

con soluzione: parente stretto.

Tra gli esempi di un altro lettore, Pier Antonio Parisotto, c’era questo (6,3,4)

SCIOPERO DEGLI ORCHESTRALI

da spiegare con: blocco per note.

Paolo Conte, l’avvocato-cantante astigiano, vincitore nel ’91 del premio “Montale”, si fece vivo in quell’occasione inviando (1,13,10,4,6)

IO HO STATO

che, con un po’ di fatica, andava risolto l’insostenibile leggerezza dell’essere (non si può sostenere – cioè – un simile errore nella coniugazione di quel verbo).

Anche Umberto Eco volle partecipare al gioco inviando, insieme con altre invenzioni più o meno accettabili, questo simpatico esempio (3,2,2,1,7!)

DANZA DELLA PIOGGIA

con la soluzione: chi la fa l’aspetti!

Il “tautogramma” è una figura di tipo iterativo e posizionale consistente nella ripetizione della stessa lettera iniziale per ciascun vocabolo del componimento.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.