In evidenza C'era una volta...

C’era una volta…

Autore del contenuto

Si racconta che, tanto tempo fa, un feroce leone si insediò nel bosco -dove gli abitanti del villaggio si recavano a cacciare, raccogliere legna e frutti- e cominciò ad aggredire i malcapitati che gli capitavano a tiro, ferendone molti e uccidendone alcuni (soprattutto i più anziani che erano meno veloci a scappare).

Nel villaggio la preoccupazione era grande, soprattutto tra coloro che abitavano più vicino al bosco. Il capo del villaggio, Giuseppi, non sapeva come fare per affrontare il leone e cercò, allora, di mettere regole per limitare l’accesso al bosco, ma non tutti le rispettavano e questo spingeva il leone ad avvicinarsi di più.

Il suo ex amico e ora rivale, Mateos, girava per tutto il villaggio inveendo contro Giuseppi perché non risolveva il problema (senza però proporre nessuna soluzione). In realtà nessuno dei due sapeva cosa fare, anche perché -insieme- avevano deciso di esiliare i vecchi e più esperti cacciatori che avrebbero potuto affrontare il leone e cercare di ucciderlo.

Temendo che la popolazione si schierasse con Mateos, Giuseppi decise per una soluzione drastica: incendiare il bosco. In effetti spaventato dalle fiamme il feroce leone si allontanò, ma le fiamme distrussero non solo tutto il bosco ma anche il villaggio. Così gli abitanti furono costretti ad andarsene e a cercare una posizione meno fertile, dove sarebbero vissuti in povertà. Ma Giuseppi continuò a fare il capo e Mateos a inveire contro di lui. Finché il leone non tornò…

P.S. sperò che l’ironia non sia stata ancora proibita per DPCM.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.