Diario di una quarantena E domani sarà come oggi?

E domani sarà come oggi?

Autore del contenuto

Di Teresa D’Auria

Ci siamo fermati al primo giorno di quarantena in cui tutto è diventato monotono o forse siamo andati avanti, ma a noi non sembra così. Se siamo andati avanti è stato passivamente perché il domani è solo una ripetizione dell’oggi.
La dimensione temporale si è frantumata, le ore non scorrono più come prima.
Persino il sabato (quello del nostro villaggio) è come ogni altro giorno della settimana e ad esso segue una domenica più angosciante che mai ci sembra tutto così lontano e così astratto al punto di non avere più alcun progetto di futuro.

Spero che arrivi presto il giorno di questa nuova liberazione e che tutti tornino ad essere vicini. E spero, ancor di più, che le giornate tornino ad avere un valore.

Dalla rubrica Diario di una quarantena:







Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.