Diario di una quarantena La scuola ai tempi del coronavirus

La scuola ai tempi del coronavirus

Autore del contenuto

Di Aurelia Merola

Anche la scuola cambia col Coronavirus.
Si cerca di fare lezioni a distanza tramite video-lezioni e aggiornamenti su classroom. Ma la scuola è altro… è il nostro parlare, il nostro confrontarci, è il nostro raccontarci.
Cerchiamo di rifugiarci inghiottendo neologismi e hashtag, ma la verità è che senza il buongiorno quotidiano tra Seneca e Svevo, tra Lucia e Renzo e Apollo e Dafne, ci sentiamo tutti un po’ soli. E al solo pensiero che quelle aule restano vuote e la nostra voce non è mescolata a quella degli altri, ma potrebbe solo rimbombare tra quei corridoi spenti, mi angoscia.

Siamo all’ultimo anno di Liceo e questi sarebbero dovuti essere i mesi prossimi all’esame, quindi mesi ricchi, ricchi di emozioni, flashback sdolcinati e ironie bizzarre.
I mesi del “è stato un piacere condividere il mio banco con te“, “ci rivedremo da Mario prima o poi”. I mesi degli ultimi abbracci, degli ultimi baci…

Mi mancheranno i laboratori, i corridoi, quelle maledette scale che facevo a tre alla volta per non arrivare tardi in classe. Mi mancheranno le aule, ma soprattutto voi: i miei bidelli con i quali l’appellativo ‘zio, zia’ era d’obbligo; quante volte avete curato le mie ansie, le mie follie e i miei battiti accelerati per un compito di fisica!

E voi prof, sempre attenti alla nostra formazione.
E voi, compagni di classe, quante volte mi avete fatto da sorelle e da fratelli.
La scuola è la mia seconda casa, la mia seconda famiglia e… quando riaprirò quello scrigno magico dei ricordi potrò solo sorridere… ripensando a questi meravigliosi cinque anni.

Dalla rubrica Diario di una quarantena:






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.