11.2 C
Roma
domenica 7 Marzo 2021

Sfogliando il New York Times Le privazioni del Covid devastano le comunità povere.

Le privazioni del Covid devastano le comunità povere.

Autore del contenuto

SFOGLIANDO IL NEW YORK TIMES DEL 03/01/2021

Come sempre la domenica, il NYT e’ composto di vari fascicoli separati, ciascuno col suo titolo. Eccoli, ognuno con una notizia tratta dalle rispettive prime pagine.

– 1 / 28 pagine. THE NEW YORK TIMES. Le privazioni del covid devastano le comunità povere. Ci sono molti numeri che possono quantificare l’impatto della pandemia e della recessione. Almeno 7,8 milioni di persone sono diventate povere, la caduta più grande in 60 anni; 85 milioni di Americani dicono che hanno problemi a pagare le spese di base, cibo e affitto; ci sono circa 10 milioni di lavori in meno rispetto a febbraio. Ma questi numeri non catturano la disperazione che serpeggia in molte comunità dove una vita tranquilla, seppur molto semplice, e’ rovinata dalla violenza. Di notte si sentono i rimbombi delle armi da fuoco, e la polizia riferisce di un forte aumento di omicidi. Un membro del consiglio comunale di Cleveland ha detto: “Quando non puoi fare le solite cose con la famiglia e gli amici, e le organizzazioni sociali e civiche sono chiuse, si spacca il tessuto stesso della comunità”.

– 2 / 8 pagine. AT HOME. Facciamo piani per il dopo, titolo al centro della prima pagina, circondato da una ventina di vignette con i nostri desideri rimandati. Ne cito qualcuno: “Star seduto a un bar  a bere e chiacchierare col barman”; “Sono un’infermiera e dopo 10 mesi di maschera sogno di rimettermi il rossetto”; “Abbracci, tutti i tipi di abbracci. Abbracci felici e tristi. Abbracci per celebrare e abbracci di famiglia”; “Fare esercizi con gli amici in palestra”. 

– 3 / 8 pagine. REAL ESTATE. Disegno a tutta pagina di un uomo, zaino in spalla e valigia, sulle scale di casa. Titolo e sottotitolo spiegano il contenuto: Tornando a casa, con rinnovate prospettive. Attaccati dai social media per scappare da New York devastata dal covid, molti, ma non tutti, i rifugiati della pandemia stanno tornando in città. Con all’interno numerose foto di famiglie sorridenti e delle loro case di città.

– 4 / 12 pagine. SUNDAY BUSINESS. Foto a tutta pagina di una fattoria in Colorado solcata da un canale di irrigazione. Titolo e sottotitolo: Wall Street vede miliardi in Colorado. L’interesse degli investitori nell’acqua può ridefinire le antiche regole di chi controlla una delle più importanti risorse degli Stati Uniti. 

– 5 / 6 pagine. METROPOLITAN. Foto su metà della pagina di un’ anziana signora in poltrona che legge, con titolo a tutta pagina: I più vecchi dei vecchi possono sopportare anche questo. Niente visitatori. Niente amici alla tavola da pranzo. I vicini che muoiono. Ma molti vecchi si sono dimostrati resistenti. Didascalia: Come molti di noi, Ruth Willig, 97 anni, ha trovato deprimente la vita durante la pandemia. Ma e’ riuscita a leggere due memorie di Obama, e ultimamente le cose sono un po’ migliorate.

– 6 / 10 pagine. SUNDAY REVIEW. L’intera prima pagina e’ occupata da un disegno molto realistico di un malato in sedia a rotelle spinto da un’infermiera, sullo sfondo di edifici cadenti. Titolo e sottotitolo: Completo isolamento. Il primo caso di coronavirus negli USA e’ successo in una casa di cura in febbraio. Da allora, 120.000 tra lavoratori e pazienti sono morti. Il disastro, in gran parte ignorato dai mezzi di comunicazione, continua. All’interno, un grafico con questo titolo: Negli USA, le case di cura a lungo termine hanno il 5% di tutti i casi di coronavirus e quasi il 40% del totale delle morti.

– 7 / 23 pagine. BOOK REVIEW. Recensioni dei libri usciti in settimana, tutti americani. Anche nelle due classifiche (10 libri di narrativa e 10 di saggistica) solo titoli americani. Nella saggistica, le memorie di Obama “A promised land” sono ancora la primo posto.

 – 8 / 12 pagine. ARTS&LEISURE. Fascicolo sulle arti molto impoverito negli ultimi mesi per la mancanza di spettacoli con pubblico. Tutto in TV ormai. La prima pagina e tre pagine interne sono dedicate all’ultimo film di David Fincher “Mank” con Gary Oldman.

– 9 / 46 pagine. THE NEW YORK TIMES MAGAZINE. In gran parte dedicato al football americano, con questo titolo: La stagione del football universitario ha portato gioia ai tifosi – e introiti alle università. Ma finisce fra un risorgere della malattia e con una domanda di fondo: valeva la pena?






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.