Diario di una quarantena Una lettera per te

Una lettera per te

Autore del contenuto

Di Aurelia Merola

Cara Lucy,
sai bene dove mi trovo, in Italia. Qui il Colosseo è deserto e il Duomo di Milano ha smesso di far da sfondo alle foto dei turisti, la terra emana vapori tristi e amari.
Qui si piange senza fine .
Ma… cara amica mia,
ogni sera qualcosa mi dice che fra pochi mesi ci sarà una trasformazione e tutti quanti stiamo aspettando. Come canta Lucio Dalla: “Sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno, ogni Cristo scenderà dalla croce e anche gli uccelli faranno ritorno“.
Probabilmente tornerà la pace, l’armonia, la serenità, i sorrisi, le uscite di sera e i test all’università. Non ci saranno crisi economiche, né d’amore, né d’animo. La vita ci sembrerà infinita, la natura più pura e il sole più caldo e brillante. Non ci saranno sprechi e #sedomani mi chiederanno “sei felice?” , io risponderò all’ombra di una grande quercia :”SI”.

felicità
Una lettera per te

Dalla rubrica Diario di una Quarantena:






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.