Pensavamo che il Sig. Casaleggio riflettesse un po’ prima di prendere una decisione sul da farsi dopo la sonora sconfitta elettorale delle europee (in realtà gli avevamo inviato anche qualche suggerimento), ed invece ha convocato in poche ore un referendum di “Like” sulla piattaforma Rosseau per vedere se Giggino Di Maio debba restare al suo posto o passare la mano.

Non è questa la strada migliore per curare le enormi ferite che sono state inferte sul corpo di questo movimento ma tant’è…

C’è un altro leader politico che sembra aver smarrito la ragione ed è Silvio Berlusconi: come fa a pensare che un partito di centro destra moderato, che si è proposto in questi anni come partito di governo possa inseguire il sovranismo di Salvini, pur di ricostituire un’unità del centrodestra. Finchè proseguirà su questa strada è destinato a scomparire, lui ed il suo partito, speriamo che si ravveda, perchè disperdere un patrimonio di elettori liberali sarebbe un danno per la nostra democrazia.

Infine +Europa, io ho avuto molta simpatia per questo partito, perchè credo sia utile per la nostra democrazia avere una rappresentanza laica, verde, radicale che invece di disperdersi in mille canali dovrebbero mettere da parte i loro personalismi e cercare di creare un partito che possa dare degna rappresentanza, ce ne è un grande bisogno.

Intanto in Europa si sono messi subito al lavoro per darsi un nuovo assetto in sede di commissione, di parlamento, di banca europea, sono grandi problemi ma si trattano in assenza dell’Italia. Salvini da Roma agita le sue idee ma a Bruxelles queste idee sono marginali e l’Italia rischia un ruolo assolutamente marginale.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Avatar
Artigiano, mastro oleario, giornalista e dirigente d’azienda, Giampaolo Sodano è nato a Roma. Prima di vincere nel 1966 un concorso ed entrare in Rai come funzionario programmi svolge una intensa attività pubblicistica come critico letterario e cinematografico. Nel 1971 è giornalista professionista. Nel 1979 è dirigente d’azienda della RAI. Nel 1983 è eletto deputato al Parlamento. Nel 1987 torna all’attività professionale in RAI ed è nominato vice-presidente e amministratore delegato di Sipra e successivamente direttore di Raidue. Nel 1994 è direttore generale di Sacis e l’anno successivo direttore di APC, direzione acquisti, produzioni e coproduzioni della Rai. Nel 1997 si dimette dalla RAI e diventa direttore di Canale5. Una breve esperienza dopo della quale da vita ad una società di consulenza “Comconsulting” con la quale nel 1999 collabora con il fondo B&S Electra per l’acquisizione della società Eagle Pictures spa di cui diventa presidente. Nel 2001 è eletto vicepresidente di ANICA e Presidente dell’Unidim (Unione Distributori). Dal 2008 al 2014 è vicepresidente di “Sitcom Televisione spa”. E’ stato Presidente di IAA. Sezione italiana (International Advertising Association), Presidente di Cartoons on the bay (Festival internazionale dei cartoni animati) e Presidente degli Incontri Internazionali di Cinema di Sorrento. Ha scritto e pubblicato “Le cose possibili” (Sugarco 1982), “Le coccarde verdemare” (Marsilio 1987), “Nascita di Venere” (Liguori editore 1995). Cambia vita e professione, diventa artigiano dell’olio e nel 1999 acquista un vecchio frantoio a Vetralla. Come mastro oleario si impegna nell’attività associativa assumendo l’incarico prima di vicepresidente e poi direttore dell’Associazione Italiana Frantoiani Oleari (AIFO). Con sua moglie Fabrizia ha pubblicato “Pane e olio. guida ai frantoi artigiani” e “Fuga dalla città”.