31.1 C
Roma
martedì 22 Giugno 2021

Lettera da Cosa si sta "cucinando" negli studi di Hollywood?

Cosa si sta “cucinando” negli studi di Hollywood?

Autore del contenuto

Di Dom Serafini 

Sfogliando il numero di maggio/giugno 2021 di VideoAge, si nota come, in alcuni studio di Hollywood, il numero di dirigenti dei reparti vendite diritti internazionali sia stato ridotto notevolmente. Si nota anche che la sede del reparto vendite di contenuti della Warner Bros (ora WarnerMedia, ma presto cambierà di nuovo nome) è stata trasferita da Burbank in California, a Londra in Inghilterra. Questa non è una vera novità, infatti molti altri studio hanno fatto questo trasloco da Hollywood a Londra in passato, ma per poi ritornare a Hollywood. Disney l’ha fatto quando si chiamava Buena Vista. Paramount ci ha provato, cosí pure Sony-Columbia, seguita da NBCUniversal. E ora è la volta di WB/ WM di cogliere l ‘”opportunità” della Brexit. Solo Fox, quando aveva il suo studio, non ha mai fatto questo cambio di sede per il suo reparto vendite internazionali. A proposito di Warner, non è l’unico studio di Hollywood a cambiare nome; anche Disney ora si chiama Disney Media & Entertainment Distribution, il settimo cambio di nome in 21 anni. 

               Nell’edizione di maggio/giugno di VideoAge compare anche l’elenco delle nuove serie  televisive americane selezionate per la stagione 2021-2022 (elencate per distributore) ed i nuovi programmi proposti da distributori e produttori indipendenti (non associati con gli studio di Hollywood). Per la stagione televisiva 2021-2022 le reti statunitensi hanno ordinato 28 nuove serie con sceneggiatura. Questo in confronto a sole 16 per la stagione 2020-2021, che si sta concludendo. Un elenco aggiornato delle nuove serie si trova sulla home page di VideoAge sotto “New U.S. TV Season”. Gli Upfront, per la pre-vendita di spazi pubblicitari in queste nuove serie sono stati, ancora quest’anno, condotti virtualmente da New York City. Sono state virtuali anche le presentazioni (tenutesi principalmente da Los Angeles) agli acquirenti di contenuti  televisivi per la vendita dei diritti internazionali. (www.VideoAge.org)

Leggi anche
Un “piccolo” grande nuovo parco a New York City






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.