28 C
Roma
domenica 3 Luglio 2022
Lettera daLa democrazia negli Usa in pericolo

La democrazia negli Usa in pericolo

Autore del contenuto

Un commento su “The New York Times” del 12 dicembre, 2021 espone 5 punti principali:

  • Il Partito Repubblicano rappresenta un pericolo per la democrazia.
  • Il potere politico delle zone rurali, per la maggior parte repubblicane, é sproporzionato rispetto alla popolazione.
  • Il Partito Democratico potrebbe perdere la maggioranza sia al Congresso che al Senato.
  • La classe operaia (sia questa bianca, nera o ispanica) si sta allontanando dal Partito Democratico.
  • La politica del Partito Democratico, basata su riforme sociali radicali (come il definanziamento delle forze dell’ordine) non attira la maggioranza dei votanti.

Questi punti non sono una novità per i lettori di questa pagina, basta ricordare alcuni articoli come:

  • La sinistra ha perso il senso dell’umorismo (giugno 2021).
  • La strada tutta in salita dei Dem americani (marzo 2021).
  • La dittatura delle minoranze (dicembre 2020).
  • E per “AmericaOggi”: Usa, Alexandria Ocasio-Cortez, l’arma segreta dei conservatori? (maggio 2019, Cortez é la paladina dei radicali Dem).

Secondo il commento del “Times”, poco meno della metá degli elettori americani ha votato per Donald Trump, pertanto é logico aspettarsi che Trump si presenterá di nuovo nel 2024 ed in caso di sconfitta non ci sará bisogno di organizzare un colpo di stato perché tutto il Congresso sará in mano agli stessi Repubblicani che non hanno accettato la chiara vittoria di Joe Biden alla presidenza degli Usa.

L’autore del commento sul “Times”, l’esperto di politica Thomas B. Edsall, riporta l’opinione della professoressa di Princeton Frances Lee, sul fatto che a far rispettare la democrazia contro gli attentati di Trump sia stato un gruppo di Repubblicani, e lo hanno fatto a proprio rischio e pericolo.

Secondo la professoressa, i sondaggi che danno agli estremisti Repubblicani dei vantaggi elettorali non sono altro che minacce, da parte dell’elettorato moderato, per riportare il Partito Democratico verso posizioni meno radicali.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.