venerdì 19 Luglio 2024
Teatro NaturaleLo scandalo dei kiwi italiani spacciati per francesi

Lo scandalo dei kiwi italiani spacciati per francesi

Autore del contenuto

La truffa smascherata dalla Repressione frodi francese e portata alla luce dal giornale Le Parisien. Coinvolte sette aziende per sei milioni di euro di utili truffaldini, i responsabili rischiano fino a due anni di prigione e 300.000 euro di multa.

Kiwi etichettato come francese, peccato solo che fosse italiano: Le Parisien rivela una gigantesca truffa secondo cui, da tre anni, il 12% dei kiwi col marchio ”origine France” venduti Oltralpe provenivano in realtà dall’Italia.

Ribattezzata ‘Kiwigate’, la frode è stata rivelata dalla Direzione Generale per la Concorrenza, del Consumo e della Repressione delle Frodi (DGCCRF): 15.000 tonnellate di frutta venduta con false etichette, dunque, che ora fanno rischiare ai responsabili fino a due anni di prigione e 300.000 euro di multa.

superfood
Kiwi. Photo credit. Lesly Juarez by unsplash.com

La maxi-truffa, spiega Le Parisien, non riguarda solo l’origine del prodotto, ma anche il potere d’acquisto dei francesi, perché la frutta italiana viene venduta in media a 50 centesimi per unità, contro i 70 centesimi di quella coltivata in Francia. Tra le spiegazioni evocate da Le Parisien, “costi di produzione minori dall’altra parte delle Alpi, legati, in particolare, all’uso di manodopera meno cara, ma anche l’uso di prodotti fitosanitari (che permettono migliori rendimenti) vietati in Francia”.

In totale, le sette aziende accusate sono sospettate di essersi intascate 6 milioni di euro in finti kiwi francesi.

Leggi anche: Una dieta ricca di olio d’oliva per avere una pelle più bella

I piccoli comuni scrigno della biodiversità agricola e alimentare italiana

Ottime performance per l’export dei formaggi italiani nel mondo






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.