La Ravioleria Sarpi è il classico esempio che quando le cose sono fatte bene, funzionano. Per cose fatte bene si intende un’attenta selezione delle materie prime, come la carne che proviene dall’adiacente macelleria Walter Sirtori, oppure le verdure bio delle Cascine Orsini e la farina del mulino Sobrino.

Tutti questi ingredienti, sapientemente lavorati, danno vita a pochi piatti realizzati a dovere, come gli ottimi ravioli ripieni di carne di manzo, curcuma, porro, zenzero e rapa bianca e quelli vegetariani farciti con spinaci, carote, verza, sedano, erba cipollina, zenzero, tofu e spaghetti di soia da noi assaggiati. Gli abbiamo affiancato anche un gustoso panino “mo” fatto con pane parzialmente lievitato e cotto al forno ripieno di carne di maiale (misto di pancetta e spalla) stufata con diverse spezie per 12 ore. Meno allettante il fronte bere, con poche bevande a disposizione.

Milano: La Ravioleria Sarpi
Milano: La Ravioleria Sarpi

La Ravioleria Sarpi: ambiente

Il tutto viene preparato a vista in quello che è un laboratorio fronte strada, con il bancone che chiude l’accesso e permette di vedere il personale abilissimo al lavoro. Tutte le preparazioni si possono mangiare sul posto oppure farsele confezionare per il take away.

Servizio: Cortese e veloce.

Voto 4/5

La Ravioleria Sarpi, Via Paolo Sarpi, 27 Sempione – Milano. Telefono 331/8870596

Recensione tratta da “Il Saporario – Milano” de La Pecora Nera Editore.



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



La Pecora Nera
Innanzitutto perché Pecora Nera? Perché vogliamo essere una voce fuori dal coro nel mondo dell’enogastronomia. E’ sotto gli occhi di tutti quello che sta avvenendo con la cucina e il vino da tempo diventati un fenomeno di massa e di costume: gli interessi economici sono cresciuti a dismisura e gli investimenti pubblicitari “guidano” ormai gran parte dei contenuti dell’editoria di settore. Il nostro punto di forza è il non avere conflitti di interesse con i soggetti valutati in modo critico nelle nostre guide, così da poter scrivere nell’interesse unico del lettore. Per scriverci: info@lapecoranera.net