La cosa più semplice per arrivarci è prendere la metropolitana, tanto è difficile trovare un parcheggio nella super trafficata Via Tuscolana: il risultato, però, val bene il “sacrificio”, visto lo scenario che si apre agli occhi degli appassionati del buon vino di Roma Sud e dintorni, appena si varca la porta del locale Bomprezzi.

Roma: Enoteca Bomprezzi
Roma: Enoteca Bomprezzi

Enoteca Bomprezzi, i prodotti

Alti ed eleganti scaffali in legno che accolgono, in maniera ordinata, quasi un migliaio di etichette in rappresentanza della grande enografia nazionale. Fondata negli anni del boom economico, questa enoteca si è progressivamente affermata, soprattutto tra i residenti, come specifico punto di riferimento ed è riuscita a conciliare le proprie esigenze di business e di economicità con le esigenze dei clienti: nel locale, infatti, è possibile trovare sia le bottiglie delle più famose aziende italiane, ovviamente non a costi da discount, sia etichette di produttori minori a prezzi interessanti in rapporto alla qualità offerta. I proprietari, inoltre, posseggono l’azienda agricola Montecappone, circa 70 ettari vicino Jesi, che produce un Verdicchio – vincitore di importanti premi del settore – che è possibile acquistare in formato adatto al consumo familiare.

L’enoteca offre anche una bella varietà di vini stranieri, francesi in maggioranza, e un’importante selezione di Champagne: quest’ultimo occupa un grande e scenografico spazio che non manca di affascinare; presenti anche molti distillati dove spiccano per varietà le proposte di Cognac, calvados, whisky e rum. Da qualche tempo, si è andato ampliando il reparto gastronomico, che propone una piccola ma curata offerta di pasta secca e sughi pronti, unitamente a sott’oli e altri prodotti in barattolo tutti di produzione artigianale; lo spazio riservato ai dolciumi è piccolo ma altrettanto curato.

Bomprezzi, Via Tuscolana, 904 Cinecittà – Roma. Telefono 06/7610135

Recensione tratta da “Roma per il Goloso – Le Botteghe” de La Pecora Nera Editore.


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



La Pecora Nera
Innanzitutto perché Pecora Nera? Perché vogliamo essere una voce fuori dal coro nel mondo dell’enogastronomia. E’ sotto gli occhi di tutti quello che sta avvenendo con la cucina e il vino da tempo diventati un fenomeno di massa e di costume: gli interessi economici sono cresciuti a dismisura e gli investimenti pubblicitari “guidano” ormai gran parte dei contenuti dell’editoria di settore. Il nostro punto di forza è il non avere conflitti di interesse con i soggetti valutati in modo critico nelle nostre guide, così da poter scrivere nell’interesse unico del lettore. Per scriverci: info@lapecoranera.net

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome: