27.5 C
Roma
lunedì 3 Agosto 2020

La pecora nera Torino: Osteria Novecento

Torino: Osteria Novecento

Autore del contenuto

Occorre spostarsi in zona San Paolo, quasi Pozzo Strada, fuori dai percorsi più battuti per ristorazione e turismo, per incontrare una validissima osteria, a tutti gli effetti ristorante visto il servizio e la tipologia di piatti in carta. Un menù che viene aggiornato periodicamente secondo la stagione, soprattutto per la contingente disponibilità di verdura e frutta e che comprende quattro/cinque scelte per ogni tipologia tra antipasti, primi e secondi, mentre i dolci, un loro punto forte, sono quasi una decina.

Torino: Osteria Novecento
Torino: Osteria Novecento

Per la nostra cena abbiamo optato per il menù degustazione che comprende antipasto, primo, secondo e dolce a scelta tra quelli proposti, in porzioni adeguate, quindi non troppo abbondanti, per riuscire ad assaporare tutto in modo equilibrato. Dopo un gradito amuse bouche offerto – del formaggio fresco con caramello piccato e bacio di dama salato con fegatini – abbiamo iniziato la nostra cena con un tonno di coniglio glassato su purea di cavolfiore, dove la carne era tenera e con una nota acida solo accennata e il cavolfiore era dolce e saporito, e un polpo arrostito al rosmarino su crema di ceci dalla consistenza perfetta e dal sapore di erba aromatica che ben si sposava con i legumi.

A seguire, degli ottimi gnocchetti di patate rosse fatti in casa con abbondante e delicata fonduta di toma di Lanzo, e un ottimo “carciofo in quattro consistenze”, ovvero sotto forma di lasagna la cui forma e consistenza ricordava una millefoglie accompagnata dal carciofo in vellutata, in insalata appena scottato e in mousse con formaggio fresco. Ben fatti e gustosi entrambi i secondi assaggiati: la coscia di faraona confit su ribollita toscana e lo stinco con patate viola e riduzione di mirto. Degna conclusione con il soufflé di ricotta con scorzette d’arancio e crema al cioccolato e il bonet con crema di castagne e mirtilli freschi: per quest’ultimo avremmo solo preferito che venisse preparato con l’uovo e cotto a bagno maria, come da tradizione piemontese, mentre quello proposto assomigliava più a una bavarese con cioccolato e amaretti). In ultimo, ottimi pane e focaccia “home made” e buoni i vini al calice con un ricarico non eccessivo (4/5€).

Osteria Novecento: servizio

Attento, cortese e disponibile sia da parte dei due giovani camerieri in sala che da parte della titolare, particolarmente solare e accogliente.

Voto 4/5

Osteria Novecento, Via Issiglio, 20/A San Paolo – Torino. Telefono 011/3852351

Recensione tratta da “Il Saporario – Torino” de La Pecora Nera Editore.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.