Le interviste di Moondo

Intervista a Gaja Pellegrini-Bettolli – Shake-Up America, capire le elezioni 2020 come un americano

Oggi per Moondo una bellissima intervista ad una grandissima donna Gaja Pellegrini-Bettolli, giornalista e scrittrice, che ci racconta il suo nuovo libro “Shake-Up America” Capire le elezioni 2020 come un americano. Grazie a Tiziana Buccico, giornalista di Moondo, che ha condotto l’intervista

La giornalista italoamericana ci racconta l’America con il suo nuovo libro, edito da Castelvecchi, che ha l’intento di parlare delle elezioni americane agli italiani con gli occhi di chi ha vissuto ed è cresciuto in America. Il titolo “Shake-Up” vuole indicare lo sconvolgimento, il periodo di grandi cambiamenti che sta attraversando il Paese. La scrittrice, nella sua ultima opera, riporta interessanti interviste ad esperti e personaggi all’interno dell’establishment che hanno dato il loro contributo nella stesura di questo libro sulle elezioni americane.

Quest’anno le elezioni, afferma la giornalista, sono terribilmente importanti visto il contesto storico in cui si svolgeranno. Ai suoi occhi l’America sta vivendo una polarizzazione dei due partiti, quello democratico e quello repubblicano. Queste elezioni sembrano lo schierarsi del bene contro il male, una visione che i media hanno contribuito a fomentare.

Un quadro storico che viene ben rappresentato dall’assassinio di George Floyd, avvenuta il 25 maggio 2020 nella città di Minneapolis. La vicenda è specchio della società americana e sottolinea un aspetto che fa parte della storia degli Stati Uniti da secoli, anche prima che esistessero. È parte integrante della quotidianità, anche se vissuta diversamente nei vari stati d’America. Facendo riferimento alle terribili cifre di deceduti a causa della pandemia, la parte più importante, è rappresentata dai cittadini afroamericani perché, di solito, sono i cittadini che hanno minore accesso all’istruzione, ad un lavoro ben retribuito, al pacchetto assicurativo, e tutta una serie di altri importanti fattori.

La giornalista ci racconta un episodio che ha vissuto in prima persona, quando ha assistito ad una manifestazione del Ku Klux Klan per le strade di Washington DC, i quali erano scortati da poliziotti afroamericani. Una scena di grande, perché ai suoi occhi da italiana, era impensabile vedere un corteo del genere, soprattutto poi in questo caso dove i possibili carnefici erano scortati dalle possibili vittime. Questa però è l’America, dove convivono i paradossi più estremi.

Ritornando al tema delle elezioni la giornalista di Moondo chiede alla scrittrice di raccontarci il giorno in cui ha appreso la notizia della vittoria di Trump mentre si trovava a Mossul. Racconta di non aver votato quell’anno per le elezioni e di aver ricevuto la notizia da un suo amico americano, proprio la notte prima della sua avanzata al fronte per seguire il combattimento con l’Isis. Prima di allora non aveva mai visto un combattimento in prima persona, ricorda la situazione drammatica di quei momenti. Non avrebbe mai pensato che potesse vincere Trump, un riccone, eccentrico, protagonista di The Apprentice, ma in quel momento davanti alla realtà dei fatti giurò a se stessa che avrebbe sempre votato, esercitando quel diritto che molti hanno dovuto conquistare con grande fatica.

Condividi
Marida Muscianese

Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

Ultimi articoli

La straordinarietà dell’ordinario

Il LinkedIn Top Post di oggi segnalato dalla Redazione è di Luca Bozzato, ci parla…

18 Maggio 2022

Evacuati dall’acciaieria Azovstal 264 soldati ucraini

Sono stati evacuati dall’acciaieria Azovstal 264 soldati ucraini, portati in territorio controllato dai russi. Saranno…

18 Maggio 2022

Ricerca di personale e stipendio: è un reato chiedere?

Il Linkedin Top Post di oggi è di Luigi Bertilorenzi e ci parla di ricerca…

17 Maggio 2022

Partite in Estonia le maxi-esercitazioni della Nato

Sono partite in Estonia le maxi-esercitazioni della Nato con i soldati di dieci Paesi, tra…

17 Maggio 2022

Che super potere vorresti per fare meglio il tuo lavoro?

Il LinkedIn Top Post di oggi 16/05/2022 è una domanda: "Quale super potere per svolgere…

16 Maggio 2022

Papa ha canonizzato dieci nuovi santi

Ieri mattina, in piazza San Pietro, il Papa ha canonizzato dieci nuovi santi. Tra loro:…

16 Maggio 2022