Se mi cerchi, non ci sono

Due tonde C segnate sulla porta di casa costituiscono e sostituiscono il messaggio del padrone di casa all’amico visitatore: semicerchi, non ‘Ci’, sono = se mi cerchi non ci sono! Il tempo necessario per risolvere l’arcano cifrato permetterà ai due amici di ritrovarsi. È il meccanismo, uno tra tanti, che caratterizza la «crittografia pura» indicata semplicemente come «crittografia»; l’esempio citato non è certo molto ortodosso, ma dà l’idea dell’assoluta libertà di ragionamento da seguire nella spiegazione di questo tipo di gioco: al solutore non viene dato altro aiuto che l’indicazione numerica delle lettere che compongono le parole della prima lettura (chiave) e della frase risolutiva.

Da questo esempio di Cameo del 1924,

Crittografia (1,1,3,3,1,1,1,8,1,1, = 2,6,1,3,2,7)
UGNA

è possibile trarre la soluzione: U N fan ale a G, a sinistra d’A = un fanale a gas in istrada. Sembra impossibile, ma non tanto, se è vero che ogni mese le riviste specializzate pubblicano decine di questi rompicapo ed essi vengono sistematicamente risolti!

La loro difficoltà deriva principalmente dalla varietà di meccanismi sui quali può imperniarsi la chiave risolutiva: la quale, infatti, può vertere sullo scarto, l’aggiunta, lo spostamento di una o più lettere, sulla loro anomala collocazione o rappresentazione grafica, sulla possibilità di diversa lettura offerta dall’insieme di lettere esposte, sulla sostituzione finalizzata di alcune lettere ecc.

CANUTI CA, se perdete N, U, T, I = case per detenuti
FUNE TESA FUNE sta con TESA = funesta contesa
.OR.GGIO C A vi dan coraggio = cavi d’ancoraggio
SEGA colle G A scorte S,E = collega scortese
F O N F, O, N distanziati = fondi stanziati
GELSO S tolta, GELO si à = stolta gelosia
CONCA CONTE, se per CA useremo TE = contese per cause remote
… PQGST… G ove R non è palese = governo nepalese
MICI se dimentichi MI, CI = sedimenti chimici

sono tutti esempi abbastanza significativi di «crittografie pure».

Un aiuto essenziale offerto al solutore è dato dal diagramma numerico che informa circa il numero delle lettere delle parole della prima e della seconda lettura, così come mostrano questi esempi:

Crittografia (2,1,1,8 = 6,6):
GAGA

Crittografia (1,1,6,1,1,1,4 = 2,6,3,4)
DAL

che si spiegano rispettivamente così:

le G A replichi = legare plichi

e

l’A levata, D A L sole = la levata del sole

Condividi
Raffaele Aragona

Raffaele Aragona (Napoli), ingegnere, ha insegnato Tecnica delle Costruzioni all’Università di Napoli “Federico II”. Giornalista pubblicista, ideatore e promotore dei convegni di caprienigma, è tra i fondatori dell’Oplepo. Per la “Biblioteca Oplepiana” ha scritto La viola del bardo. Piccolo omonimario illustrato (1994) e molti altri lavori in forma collettanea. Autore di Una voce poco fa. Repertorio di vocaboli omonimi della lingua italiana (Zanichelli, 1994), ha curato per le Edizioni Scientifiche Italiane, i volumi: Enigmatica. Per una poietica ludica (1996), Le vertigini del labirinto (2000), La regola è questa (2002), Sillabe di Sibilla (2004), Il doppio (2006), Illusione e seduzione (2010), L’invenzione e la regola (2012). Sono anche a sua cura: Antichi indovinelli napoletani (Tommaso Marotta, 1991, ried. Marotta & Cafiero, 1994), Capri à contrainte (La Conchiglia, 2000), Napoli potenziale (Dante & Descartes, 2007) e il volume Italo Calvino. Percorsi potenziali (Manni, 2008). Ha pubblicato il volumetto Pizza nella collana “Petit Précis de gastronomie italienne” (Éditions du Pétrin, Paris, 2017). È autore di due volumi per le edizioni in riga (2019): Enigmi e dintorni e Sapori della mente. Dizionario di Gastronomia Potenziale. Il suo Oplepiana. Dizionario di letteratura potenziale è pubblicato da Zanichelli (2002).

Pubblicato da

Ultimi articoli

Momenti di gloria

Momenti di gloria. Lo sport fa sentire grande l’Italia.È necessario sottolineare “momenti”. La vera gloria…

4 Agosto 2021

Continuano gli attacchi hacker alla Regione Lazio

"Questa notte i sistemi informativi della Regione Lazio hanno subito e respinto l'ennesimo attacco, resta…

3 Agosto 2021

“Non odiare” vince l’Arco d’Oro di Est Film Festival 2021, a “Il caso Braibanti” va l’Arco d’Argento

Mauro Mancini si aggiudica il premio Creval per il miglior Lungometraggio, Carmen Giardina e Massimiliano…

3 Agosto 2021

Cena sul caliscendi con menu “tutto non comprato”

Di Dom Serafini I "caliscendi" sono nove e sparsi lungo il chilometro (circa) del Molo…

3 Agosto 2021

Happy Holidays

Le pubblicazioni della rubrica riprenderanno il 20 settembre. Auguro a tutti di trascorrere buone vacanze!…

2 Agosto 2021

Netflix: le serie sull’invecchiare sorridendo!!

di Tiziana Buccico Finalmente tra le tante angosce e i tanti mutamenti che questa emergenza…

2 Agosto 2021