Sfogliando il New York Times

“Troppo e mai abbastanza: come la mia famiglia ha creato l’uomo più pericoloso del mondo”

Sfogliando il New York Times del 14/07/2020

Con questo titolo è finalmente uscito nelle librerie, dopo mesi di tiramolla nei tribunali a causa dell’opposizione della famiglia Trump, l’atteso libro della nipote di Trump, Mary L. Trump, figlia del fratello maggiore di Donald, Freddy. Per chi non ama Trump come uomo e come presidente, il libro è un pozzo senza fondo di notizie che possono essere divertenti ma anche tragiche. L’autrice è una psicologa professionista, che non ha problemi a chiamare lo zio “narcisista” e a identificare altri segni di disordine della personalità: continuo bisogno di approvazione, insonnia provocata da sostanze (la dozzina di coca-cole giornaliera). Nel prologo dice che Donald è stato “istituzionalizzato” nel senso che non ha mai dovuto sopravvivere con i suoi mezzi o capacità. Ma si domanda se il mondo potrà sopravvivere a Donald Trump. La risposta è che la democrazia americana non sopravviverà se ci sarà un secondo mandato, perché porterà al paese le stesse disfunzioni che ha avuto nella sua famiglia. Disfunzioni dettagliatamente descritte nel libro. Che uscirà presto in italiano. Consiglio a tutti di leggerlo, ci rafforzerà nelle nostre convinzioni e speranze.

PRIMA PAGINA

  • L’aumento del virus danneggia l’interesse nella convention. Alcuni fra i repubblicani indugiano mentre la Florida barcolla. Senatori, deputati, importanti conservatori dubitano se andare o no alla convention repubblicana in Florida programmata per fine agosto a causa dell’incremento dei contagi, compresi i 15.300 di domenica scorsa, record del paese intero. La convention era stata programmata per il North Carolina, ma era stata spostata perché lo stato richiedeva troppo precauzioni mediche.
  • Risme di carta rovinano gli sforzi di rintracciare i casi. Fax e analoghi dati frustrano gli addetti. I funzionari pubblici in Texas lottano per rintracciare casi di possibili contagi e mettere la gente in quarantena, ma prima devono combattere con il fax, che e’ soffocato dalla quantitàdi messaggi, che non riesce a contenere e sparge a centinaia sul pavimento.
  • 825.000 studenti in California pronti ad essere solo on-line, nei due distretti scolastici più grandi. La decisione dei distretti di Los Angeles e San Diego disdegna le spinte di Trump. La decisione del governatore fa parte di una generale marcia indietro rispetto alle recenti aperture che hanno causato una violenta ripresa del contagio.
  • Lo stimolo economico alimenta un deficit record di 864 miliardi per giugno. Il deficit annuale, che aveva già raggiunto quasi 1 trilione nel 2019, ha già oggi sorpassato i 3 trilioni e si appresta a crescere ancora.
  • Pressioni buttano fuori finalmente il nome della squadra. Prima la città di Washington aveva già tolto dai luoghi pubblici ogni riferimento al fondatore della squadra, George Marshall. Adesso, sotto pressione da parte degli sponsors pubblicitari, i proprietari della popolarissima squadra di football (americano) hanno annunciato che non si chiamerà più Red Skin (pelle rossa), percepito come dispregiativo verso i nativi e studieranno il nuovo nome.
  • Avvocato della Casa Bianca vince per i suoi ex-patrocinatori nell’industria delle armi. La sua lotta da privato cittadino era soprattutto contro il divieto di vendere silenziatori delle armi a privati stranieri, divieto che era stato voluto dal ministero degli esteri a protezione delle truppe in Afghanistan e altrove. Ma come avvocato della Casa Bianca sotto l’ala di Trump ha naturalmente stravinto e il divieto è stato cancellato venerdì.

PAGINE INTERNE

  • Esecuzione federale rimandata. Ore prima che Daniel Lewis Lee fosse messo a morte nella prima esecuzione federale in 17 anni,un giudice l’ha sospesa per ragioni di costituzionalità del procedimento che prevedeva l’iniezione fatale.
  • Dissotterrando un massacro razzista. Nel 1921 uno scoppio di odio distruggeva col fuoco il quartiere di Tulsa “Black Wall Street”, che era considerato il quartiere nero più ricco d’America. Adesso la storia viene dissotterrata.
  • Le piccole attività commerciali e industriali alle corde. Molti impresari stanno chiudendo le porte definitivamente dopo in nuovi ordini di chiusura, convinti che non ci sia una fine della crisi.
  • 17 stati fanno causa sulle regole dei visti. Cresce una battaglia legale tra le università e la Casa Bianca sui visti degli studenti stranieri che studiano e studieranno on-line.
  • Fauci ritorna alla Casa Bianca. La visita di Fauci (responsabile scientifico numero uno nella lotta al virus) dopo un mese di assenza, perennemente contraddetto da Trump (e viceversa), dimostra che lui e Trump sono inevitabilmente incastrati uno con l’altro.
  • Sfida degli elettori a Hong Kong. I votanti si sono presentati in gran numero a un’elezione non ufficiale per la democrazia nella città nonostante i divieti di una nuova legge.
  • Debito dell’umanità per i koala. Possono essere la chiave risolutiva per trovare un vaccino contro la clamidia, la più diffusa malattia sessuale.
Condividi
Umberto Bonetti

Umberto Bonetti, nato a Torino nel 1938, laureato in legge e scienze politiche Carriera: RAI di Milano (1962/1967), RAI di Montevideo (Uruguay) (1968/1974), RAI CORPORATION (1974/2000) a New York e Los Angeles. . Dal 2000 in pensione, con vari incarichi di consulenze. Volontariato: Peace Corps in El Salvador, United Nations in Sudan, Unesco in Afghanistan, Unione Europea in Bangladesh. A New York: Metropolitan Museum, Meals on Wheels (distribuzione pasti).

Ultimi articoli

La Città Ideale: un Festival multiforme e sperimentale a Roma

L’apprezzato Festival La Città Ideale giunge quest’anno alla sua ottava edizione e torna, come ogni…

19 Giugno 2024

Appello a uomini e donne di buona volontà: non disertiamo le urne!

Della nostra innegabile complessa realtà storico-politica, graniticamente avvinghiata alla filosofia del male, dell’opportunismo, della violenza…

7 Giugno 2024

Risparmiare il carburante sulla Classe A: il ruolo chiave degli pneumatici

La Classe A è un’auto che viene scelta dai consumatori per la capacità di fondere…

30 Maggio 2024

Le origini del machismo: tra branding, advertising e molto altro

Il machismo è una delle balle più colossali della storia dell'umanità e ho uno scoop…

20 Maggio 2024

La fine della viralità e la forza delle nicchie

Il LinkedIn Top Post di oggi è di Giampaolo Colletti e ci porta ad una…

20 Maggio 2024

The slight edge

Il dolore del rimpianto è molto più grande di quello della disciplina. The slight edge,…

20 Maggio 2024